Previsioni Meteo: raid freddo verso Sud nel fine settimana, rischio locali nevicate fino a quote di media bassa collina

Previsioni Meteo: l'irruzione fredda potrebbe essere circoscritta alle regioni meridionali e del medio Adriatico

MeteoWeb

Sulla base delle ultimissime previsioni meteo, l’irruzione fredda del fine settimana sarebbe definitivamente circoscritta alle regioni meridionali e del medio Adriatico. Non si tratterebbe di gelo importante, tuttavia potrebbero arrivare isoterme, probabilmente le più fredde da questo inizio inverno, fino a -5°C intorno ai 1500 m circa. Abbiamo già evidenziato, in precedenti aggiornamenti, che l’azione fredda, rispetto a quanto proposto qualche giorno fa, sarebbe decisamente più bassa in latitudine, sicché gran parte del territorio verrebbe sostanzialmente esclusa, soprattutto le regioni tirreniche, quasi tutto il Centro, eccetto l’Abruzzo, e naturalmente tutto il Nord, ancora più lontano dall’azione  fredda.

Un secondo elemento da mettere in rilievo è la rapidità dell’azione poiché, trattandosi di un getto molto più meridiano, la durata dell’irruzione potrebbe essere piuttosto limitata nel tempo, essenzialmente circoscritta alla giornata di sabato 18, magari ancora con qualche strascico in quella di domenica sui settori ionici. E piuttosto circoscritti sarebbero anche i fenomeni associati, peraltro ancora da individuare bene anche in termini di intensità, poiché piccole fluttuazioni bariche potrebbero determinare maggiore o minore instabilità associata. In linea di massima, le aree dove maggiormente potrebbero verificarsi rovesci irregolari a carattere sparso, sarebbero quelle del medio-basso Adriatico e meridionali in genere, quindi dall’Abruzzo meridionale, Molise, poi verso la Puglia, la Campania orientale, la Lucania, la Calabria e la Sicilia, soprattutto i settori settentrionali centro-orientali dell’isola. Si tratterebbe di fenomeni abbastanza circoscritti, ma localmente potrebbero insistere anche per alcune ore e determinati accumuli moderati. Oltre ai rovesci sparsi e a  qualche temporale, naturalmente vanno computate locali nevicate mediamente attese intorno ai 500/600 m sui settori peninsulari, in qualche fase anche più in basso, e a quote comprese tra 600 e 900 m sulla Sicilia settentrionale. Nevicate in buona parte non particolarmente significative, perlopiù in grado di arrecare imbiancate o 2/3 cm di accumuli, però, localmente, potrebbero insistere di più fino a consentire depositi anche intorno ai 6/7 cm o persino 10/15 cm tra la Lucania meridionale, area Pollino, e la Sila. Questo sulla base delle ultimissime previsioni, ma essendo la traiettoria dell’irruzione fredda ancora non ben definita, non è escluso che il flusso freddo possa scivolare un po’ più a Est con effetti instabili minori e, magari, solo con comparse di neve, qualche imbiancata e qualche centimetro occasionalmente. Maggiori dettagli sulla fase più fredda di sabato 18, nei nostri quotidiani aggiornamenti.