Spazio: il magnate giapponese Yusaku Maezawa è arrivato sulla Stazione Spaziale Internazionale

"Sono felice come un bambino, come uno studente in attesa di una gita scolastica", ha raccontato in una conferenza stampa poche ore prima del lancio

MeteoWeb

Il magnate giapponese della moda Yusaku Maezawa e il produttore Yozo Hirano sono arrivati alla Stazione Spaziale Internazionale per un ‘soggiorno’ di piacere che durerà 12 giorni. I due hanno viaggiato a bordo di una navicella russa partita dal cosmodromo di Baikonur in Kazakistan alle 8.38 ora italiana. Il volo è durato circa sei ore e segna il ritorno di Mosca nel turismo spaziale dopo una pausa decennale che nel frattempo ha visto l’aumento della concorrenza: sono infatti entrati nel settore i miliardari americani Elon Musk (SpaceX) e Jeff Bezos (Blue Origin) e il britannico Richard Branson (Virgin Galactic).

Foto Ansa

Il miliardario ha definito la sua impresa “un sogno diventato realtà“. “Sono felice come un bambino, come uno studente in attesa di una gita scolastica“, ha raccontato in una conferenza stampa poche ore prima del lancio. Per compiere l’impresa, si è sottoposto a un rigoroso programma di allenamento, in cui alcune prove sono decisamente ‘scomode’: abituarsi a dormire su un letto inclinato, abituarsi a stare seduto con una sedia che gira continuamente. “Un’attività che alcuni ritengono inutile, altri necessaria“, ha raccontato lui stesso su Twitter, sul suo account che mostra la sedia roteante, con l’avvertimento che da’ fastidio solo il guardare il video. Il miliardario in realtà ha un ben più ambizioso progetto: vuole andare sulla Luna nel 2023. I due ‘turisti’ giapponesi trascorreranno 12 giorni sulla stazione: vogliono documentare la loro vita quotidiana a bordo per condividerla su YouTube e Maezawaha si è prefissato ben 100 compiti da svolgere, scelti tra quanti gli sono stati suggeriti dagli utenti del web: si va dalle attività più scontate (tipo presentare gli altri componenti dell’equipaggio) a quelle più bizzarre e improbabili, come giocare a golf, soffiare bolle e lanciare un aeroplanino di carta. Attualmente sull’Iss, la speciale base orbitante che opera a circa 400 km di altezza sopra la Terra, c’è un equipaggio di sette persone.

Foto Ansa