Studio preliminare sulla variante Omicron: “potrebbe reinfettare i guariti”, non si sa se ‘buca’ i vaccini

La variante Omicron "è associata ad una capacità significativa di evadere l'immunità acquisita da infezioni precedenti" dovute al SARS-CoV-2, secondo uno studio preliminare

MeteoWeb

La variante Omicron sarebbe in grado, in un significativo numero di casi, di reinfettare chi ha gia’ avuto il Covid, secondo uno studio preliminare, in corso di revisione per MedRxiv. L’indagine si basa sull’analisi di 2 milioni 796mila persone con il SARS-CoV-2 in Sudafrica tra marzo 2020 e novembre 2021. Omicron “e’ associata ad una capacita’ significativa di evadere l’immunita’ acquisita da infezioni precedenti” con il virus del SARS-CoV-2. “Non ci sono prove epidemiologiche evidenti di una capacita’ simile con le varianti Beta o Delta“. Non si sa se Omicron “e’ in grado di ‘evadere’ l’immunita’ data dai vaccini, o se la riduce”.