Maltempo, tempesta di neve sull’Ovest degli USA: in migliaia senza elettricità – FOTO

Oltre 18mila persone sono rimaste senza elettricità in California e Nevada a causa della tempesta di neve che ha colpito nel weekend di Natale

/
MeteoWeb

Una grande tempesta nel weekend di Natale ha causato condizioni di whiteout e la chiusura di autostrade importanti a causa della neve sulle montagne della California settentrionale e del Nevada, con i meteorologi che avvertono che viaggiare nella Sierra Nevada potrebbe essere difficile per diversi giorni. Le autorità vicino a Reno hanno affermato che tre persone sono rimaste ferite in un tamponamento di 20 auto sull’Interstate 395, dove i conducenti hanno descritto una visibilità limitata ieri, domenica 26 dicembre. Più a ovest, un tratto di 112 chilometri dell’Interstate 80 è stato chiuso almeno fino a lunedì da Colfax, in California, attraverso la regione del Lago Tahoe fino al confine di stato del Nevada. Il Dipartimento dei trasporti della California ha anche chiuso molte altre strade avvertendo di condizioni sdrucciolevoli per gli automobilisti. “Aspettatevi notevoli ritardi di viaggio su tutte le strade. Oggi è il tipo di giornata in cui stare a casa, se puoi. Sta arrivando anche altra neve!“, ha scritto su Twitter l’ufficio del servizio meteorologico nazionale a Reno, in Nevada.

Il servizio meteorologico ha emesso un avviso di tempesta invernale per Great Lake Tahoe fino all’1 di mattina di martedì a causa di possibili “condizioni di whiteout diffuse” e raffiche di vento che potrebbero superare i 72km/h. Il tempo turbolento si estendeva da San Diego a Seattle. Più di 30cm di neve sono stati segnalati vicino a Port Angeles sul Puget Sound dello stato di Washington. Portland, nell’Oregon, ha ricevuto una spolverata.

L’ultima di una serie di tempeste ha colpito la California meridionale con forti piogge e vento che hanno allagato le strade e abbattuto le linee elettriche sabato sera. Secondo i Vigili del Fuoco della contea di Santa Barbara, raffiche potenti hanno rovesciato alberi, danneggiato carport e fatto volare un capannone di atletica leggera da una scuola superiore di Goleta in un cortile a due isolati di distanza. Non sono stati segnalati feriti. Frane causate da forti piogge hanno chiuso più di 64km della Highway 1 costiera nella regione del Big Sur a sud della Baia di San Francisco. Più 45mm di pioggia sono caduti in 24 ore sul passo San Marcos della contea di Santa Barbara, mentre Rocky Butte nella contea di San Luis Obispo ha registrato 140mm, ha detto il servizio meteorologico. L’aeroporto internazionale di Los Angeles ha affermato che un “problema elettrico legato alla tempesta” ha costretto la chiusura parziale del Terminal 5, costringendo i passeggeri a deviare verso altri terminal per determinati servizi.

Le continue tempeste sono state ben accolte nell’arida California, dove il manto nevoso della Sierra era a livelli pericolosamente bassi dopo settimane di condizioni asciutte. Ma il Dipartimento statale delle risorse idriche ha riferito alla vigilia di Natale che il manto nevoso era compreso tra il 114% e il 137% del normale in tutta la gamma con ulteriore neve prevista. Sono stati previsti fino 2,4 metri di neve alle quote più alte della Sierra. Prima di domenica 26, a Homewood, sulla sponda occidentale del lago Tahoe, erano già caduti 50 centimetri di neve. Circa 30 centimetri sono stati segnalati a Northstar vicino a Truckee, in California, e 25 centimetri presso la stazione sciistica di Mount Rose sul bordo sud-ovest di Reno.

Oltre 18mila persone sono rimaste senza elettricità in California e Nevada. Il governatore del Nevada, Steve Sisolak, ha ordinato agli uffici statali di rimanere chiusi a causa delle forti nevicate e dei venti.