Tornado negli USA, le spaventose immagini “prima-dopo” della fabbrica di candele di Mayfield e del centro Amazon a Edwardsville: il bilancio delle vittime è più basso di quanto si temesse – FOTO

Tornado negli USA, le immagini del "prima-dopo" di due dei luoghi simbolo del disastro sono incredibili: devastazione totale ma per fortuna il bilancio delle vittime è più basso di quanto temuto

  • Foto di Tannen Maury / Ansa
  • Foto di Tannen Maury / Ansa
  • Foto di Tannen Maury / Ansa
  • Foto di Tannen Maury / Ansa
  • Foto di Tannen Maury / Ansa
  • Foto di Tannen Maury / Ansa
  • Foto di Tannen Maury / Ansa
  • Foto di Tannen Maury / Ansa
  • Foto di Tannen Maury / Ansa
  • Foto di Tannen Maury / Ansa
  • Foto di Tannen Maury / Ansa
  • Foto di Tannen Maury / Ansa
  • Foto di Tannen Maury / Ansa
  • Foto di Tannen Maury / Ansa
  • Foto di Tannen Maury / Ansa
  • Foto di Tannen Maury / Ansa
  • Foto di Tannen Maury / Ansa
  • Foto di Tannen Maury / Ansa
  • Foto di Tannen Maury / Ansa
  • Foto di Tannen Maury / Ansa
  • Foto di Tannen Maury / Ansa
  • Foto di Tannen Maury / Ansa
  • Foto di Tannen Maury / Ansa
  • ocean piscicoltura
/
MeteoWeb

Decine di persone in cinque stati sono state uccise dalla serie di tornado che ha raso al suolo intere comunità degli Stati Uniti nella notte di venerdì 10 dicembre, ma il bilancio di una fabbrica di candele del Kentucky non è così devastante come inizialmente temuto.

La fabbrica di candele di Mayfield, in Kentucky, e il centro di Amazon ad Edwardsville, in Illinois, sono il simbolo della violenza dei tornado che si sono abbattuti sull’area. Le immagini “prima-dopo” mostrano che della fabbrica di candele non è rimasto praticamente più nulla, se non un cumulo di macerie, così come per gli altri edifici vicini e per le decine di alberi abbattuti. Le autorità inizialmente hanno affermato che solo 40 dei 110 lavoratori della Mayfield Consumer Products erano stati salvati. Ma il portavoce Bob Ferguson ora afferma che otto persone sono state confermate morte, otto sono disperse e più di 90 persone sono state localizzate.

Molti dei dipendenti si sono radunati nel rifugio anti-tornado e dopo la fine della tempesta hanno lasciato l’impianto e sono andati a casa“, ha detto Ferguson. “Con l’elettricità fuori uso e senza linea fissa erano difficili da raggiungere inizialmente. Speriamo di trovare più di quegli otto dispersi mentre proviamo presso le loro residenze domestiche”. I soccorritori hanno dovuto strisciare sui cadaveri delle vittime per riuscire a raggiungere le persone ancora in vita. Il tutto in una scena straziante quanto surreale: uno scenario di devastazione totale e nell’aria l’odore delle candele profumate prodotte dalla fabbrica.

Il governatore Andy Beshear ha affermato che sono 64 i morti accertati in Kentucky rispetto al centinaio inizialmente temuti, ma che il bilancio è destinato ad aumentare ancora. Secondo Beshear, il bilancio finale dei morti “sarà sicuramente superiore a 70, forse 80“. “Potremmo impiegare settimane per avere un conteggio reale dei morti e dei danni“, ha avvertito, evidenziando ci sono più di un centinaio di dispersi. Tra le vittime già identificate, ci sono almeno sei minorenni, il più piccolo dei quali di appena cinque mesi. Molte delle vittime risiedono nella contea di Graves, dove è situata la cittadina di Mayfield. Beshear si è commosso parlando delle vittime: lui stesso ha perso alcuni membri della sua famiglia.

Almeno altre 14 persone sono morte in altri quattro stati: Illinois, Tennessee, Arkansas e Missouri. La serie di tornado ha ucciso almeno 6 persone nell’Illinois, dove è stato colpito un centro di distribuzione Amazon a Edwardsville. La forza dei venti era così potente che il tetto della struttura è stato divelto prima che la metà del grande edificio crollasse. I lavoratori sono stati costretti ad accontentarsi di qualunque forma di riparo riuscissero a trovare, alcuni si sono nascosti in un bagno. Almeno 45 persone fortunatamente sono riuscite a salvarsi ma ora le autorità hanno poche speranze di trovare altri sopravvissuti. Amazon non ha comunicato l’esatto numero di lavoratori che erano presenti nella struttura al momento del disastro, quindi non si conosce il numero preciso di dispersi.

Credit: Maxar Technologies

Nella gallery scorrevole in alto, altre immagini della distruzione lasciata dai tornado.