Travolto da una valanga, morto lo scialpinista: era il fratello di Deborah Compagnoni

Dopo essere stato travolto dalla valanga Jacopo Compagnoni è stato trasportato con l'elicottero all'ospedale di Sondalo dove è morto poco dopo

MeteoWeb

Jacopo Compagnoni, guida alpina di 40 anni, fratello della campionessa di sci Deborah, è lo scialpinista travolto da una valanga oggi pomeriggio in provincia di Sondrio. Fin dall’inizio le sua condizioni sono apparse disperate e ora la terribile notizi: Jacopo è deceduto. Con un amico stava scendendo con gli sci d’alpinismo dal canale Nord del Monte Sobretta, a circa 2850 metri di quota, nel territorio comunale di Valfurva (Sondrio) quando è avvenuto il distacco. La valanga aveva un fronte di un centinaio di metri e lo ha travolto. L’altro uomo, illeso, ha prestato i primi soccorsi e ha chiamato subito il 112. Jacopo Compagnoni è stato trasportato con l’elicottero all’ospedale di Sondalo dove è morto poco dopo.