Una bambina di 4 anni ha scoperto rare api senza pungiglione in California: erano ritenute scomparse

Annika Arnout, 4 anni, ha trovato piccoli insetti a Palo Alto, in California, che non erano insetti qualsiasi: gli scienziati pensavano fossero scomparse da tempo

MeteoWeb

Le persone che studiano gli insetti sono rimaste sorprese da una scoperta molto improbabile – e dall’entomologo che l’ha compiuta.

Una bambina di 4 anni con un talento per la natura ha trovato due colonie di rare api senza pungiglione, creature che gli scienziati pensavano fossero scomparse da tempo e che nessun adulto era riuscito a notare. La padronanza della natura di Annika Arnout confonde molti adulti, in gran parte grazie al biologo Targe Lindsey. È il suo caregiver, portato dai suoi genitori quando aveva 3 mesi in modo che Annika potesse esplorare la natura nel suo quartiere di Palo Alto, in California.

Annika, ormai esperta naturalista, recentemente ha trovato piccoli insetti che non erano insetti qualsiasi. La sua scoperta è arrivata al Department of Food and Agriculture Plant Pest Diagnostics Branch della California, dove lavora il Dott. Martin Hauser. Gli insetti che Annika ha trovato sono api senza pungiglione che non avrebbero dovuto trovarsi lì: vivono in Brasile e sono molto più piccole dell’ape media. Annika ha trovato gli insetti in un luogo segreto, che non ha voluto divulgare per proteggere il suo “posto speciale“.

Decenni fa, il Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti era alla ricerca di api per aumentare le dimensioni delle colture di frutta e verdura. “Nel 1950, l’USDA ha chiesto a un ricercatore brasiliano di inviare loro colonie di api per avere impollinatori alternativi“, ha detto Hauser. “Li ha mandati negli anni ’50 a Gainesville, in Florida, a Logan, nello Utah, a Davis e Palo Alto. E ha detto che tutte le api sono morte in un anno. Non piaceva loro il freddo nello Utah. Non potevano competere in Florida”, ha aggiunto. Andarono anche da George Shafer, professore della Stanford University, a Palo Alto. Secondo Hauser, solo le colonie inviate a Shafer sono sopravvissute a Palo Alto per otto anni. Le api sono passate inosservate per 70 anni, fino a quando una bambina di 4 anni le ha notate pochi mesi fa.

Le api senza pungiglione che Annika ha trovato erano certamente discendenti di quelle che erano state introdotte come impollinatrici dell’USDA. Erano ritenute morte e non avevano rappresentanti nella vasta collezione del Dott. Hauser.

Hauser è rimasto colpito dalla scoperta di Annika. “Sono rimasto molto colpito dal fatto che abbia trovato due colonie. È davvero sorprendente che ne abbia trovate due e che tutti gli scienziati non ne abbiano trovate“, ha detto. Per l’esperto, per quanto le api siano una scoperta rara, lo è anche Annika, tanto che ha voluto incontrarla. Al loro incontro, le ha regalato il più grande libro sugli insetti che è riuscito a trovare, con una dolce dedica che diceva: “ad Annika, per molte altre scoperte a venire”.

Ci sono oltre 300 specie di api senza pungiglione in Brasile, inclusa questa specie senza nome, descritta per la prima volta nel 1900 da un ricercatore tedesco. Circa il 20% delle api neotropicali senza pungiglione note alla scienza si trovano in Brasile. La stragrande maggioranza di loro è in grado di produrre miele, secondo uno studio del 2019. Ci sono probabilmente molte altre specie da scoprire, secondo uno studio del 2014.