Astronomia: l’Epifania ci regala una suggestiva congiunzione, stasera l’incontro tra la Luna e Giove

Stasera una falce di Luna crescente raggiungerà Giove, nella costellazione dell’Acquario

MeteoWeb

L’Epifania tutte le feste porta via, ma ci regala anche una suggestiva congiunzione: termina stasera la serie di incontri tra la Luna e il corteo di pianeti visibile dopo il tramonto del Sole.
La falce crescente raggiungerà Giove, nella costellazione dell’Acquario, nel cielo sudoccidentale.

Per quanto riguarda in generale l’osservabilità dei pianeti del Sistema Solare nel mese di Gennaio, ricordiamo che Mercurio a inizio mese tramonta circa 90 minuti dopo il Sole, con quale si troverà in congiunzione sul finire del mese, per poi riapparire nel cielo del mattino. Venere diventerà inosservabile all’inizio dell’anno, ma riapparirà nel cielo del mattino. Marte rimane molto basso sull’orizzonte sudorientale dove si può scorgere poco prima del sorgere del Sole. Giove si può ammirare poco dopo il tramonto del Sole, basso sull’orizzonte occidentale, così come Saturno. Urano (non visibile a occhio nudo) culmina a Sud nelle prime ore della sera per poi spostarsi sull’orizzonte occidentale. Nettuno è ancora osservabile (per mezzo di telescopio) nella prima parte della notte sull’orizzonte occidentale, dopo il tramonto del Sole.

In riferimento alle costellazioni, volgendo chi occhi al cielo in direzione Nord scorgiamo attorno alla stella polare, nell’Orsa Minore, Cassiopea, Cefeo, il Dragone, l’Orsa Maggiore e la Giraffa.
A est troviamo i Gemelli, il Cancro e il Leone.
A ovest si avviano al tramonto l’Ariete e i Pesci.
Domina il cielo il cacciatore Orione, accompagnato dai suoi due cani: Cane Maggiore, dove troviamo Sirio, ed il Cane Minore, dove brilla Procione.