Covid, Marsilio: “l’Abruzzo sarà in zona gialla ma abbiamo chiesto al Governo di rivedere i parametri”

Anche l'Abruzzo passerà in zona gialla, secondo quanto affermato dal Presidente Marco Marsilio

MeteoWeb

La regione Abruzzo passera’ in zona gialla “ma non fa sostanzialmente nessuna differenza, non cambia assolutamente nulla”. Lo ha detto, al termine della riunione dell’Unita’ di crisi regionale, il Presidente dell’Abruzzo, Marco Marsilio, aggiungendo che, nel corso dell’incontro tra Governo e Regioni, e’ stato chiesto all’esecutivo di rivedere i parametri per la classificazione dei territori in aree di rischio colorate.

Al Governo – spiega Marsilio – abbiamo chiesto anche di rivedere la classificazione dei casi in ospedale perche’ abbiamo una percentuale importante di persone che non vanno nelle strutture sanitarie a causa del Covid: ci vanno per altro, fanno il tampone di controllo, scoprono di essere positive e vengono poi conteggiate per le soglie Covid”. “Questo – osserva il Presidente – e’ improprio, perche’ quel sistema che avevamo individuato come Regioni serve a valutare quanto il Covid impatti sugli ospedali, cioe’ le persone che finiscono in ospedale per colpa del Covid, non quelle che vengono scoperte casualmente e che sono asintomatiche”.

L’Abruzzo andrà ad aggiungersi alle altre regioni in zona gialla che sono: Lombardia, Piemonte, Lazio, Sicilia, Liguria, Marche, Veneto, Calabria, Friuli Venezia Giulia e alle province autonome di Trento e Bolzano.