Cure solo a chi ha il Super Green Pass, Pregliasco finisce in Procura: sentito dai pm per fare chiarezza sull’Ospedale Galeazzi

All'ospedale Galezzi diretto da Fabrizio Pregliasco "interventi non urgenti solo con Super Green pass": scoppia il caso

MeteoWeb

Il virologo Fabrizio Pregliasco, direttore sanitario dell’Irccs, Galeazzi, è nell’occhio del ciclone per le sue decisioni ufficiali volte a svantaggiare i pazienti del suo ospedale non vaccinati. Pregliasco è stato dunque convocato in procura a Milano dal procuratore aggiunto Tiziana Siciliano in merito allo slittamento di tutti gli interventi non urgenti per i pazienti con fragilità, tra cui i non vaccinati con terza dose, presso l’Istituto.

L’audizione richiesta dalla responsabile del dipartimento Tutela della salute, dell’ambiente e del lavoro è stata una conseguenza di quanto dichiarato ieri sera nella trasmissione di Rete 4 “Fuori dal Coro“, durante la quale si è sostenuto che ci fosse una circolare del primario volta respingere chi non ha il Super Green pass. Oggi il virologo aveva spiegato all’Agi, la scelta, che appare più come una giustificazione, di aver dato “indicazione ai curanti di fare una valutazione rispetto al rischio di fragilità” dei pazienti “per riorganizzare e ottimizzare le sale operatorie per gli interventi più urgenti“. “L’eventuale scopertura vaccinale – aveva spiegato – espone il paziente a un maggior rischio” e avendo “spazi limitati” e “cento posti letto in meno, per garantire tutta l’attività per i Covid” si è resa necessaria una riorganizzazione degli interventi.