Jeff Bezos investe sull’eterna giovinezza: 3 miliardi per la start up che vuole allungare la vita

Bezos ha deciso di investire nella start up biotecnologica Altos Labs

MeteoWeb

La nuova sfida dell’imprenditore statunitense Jeff Bezos, fondatore di Amazon e di Blue Origin, è l’eterna giovinezza (o quasi).

Bezos ha deciso di investire, dallo scorso Settembre, nella start up biotecnologica Altos Labs, che si occupa di lotta all’invecchiamento e rigenerazione cellulare e ieri ha annunciato di avere reclutato come direttore esecutivo l’ex supermanager farmaceutico Hal Barron, finora in forze alla multinazionale britannica GlaxoSmithKline.
La mossa è stata accompagnata anche da un maxi investimento del valore di 3 miliardi di dollari.

Il lavoro della start up sarebbe incentrato soprattutto sulla riprogrammazione cellulare, una tecnica di “ringiovanimento” già usata in laboratorio finora solo su cellule singole: per alcuni sarebbe questa la chiave del prolungamento della speranza di vita, sconfiggendo le patologie legate all’invecchiamento, come i tumori.

Altos Labs sta conducendo una campagna di reclutamento eccellente: si annovera il Nobel per la Medicina Shinya Yamanaka e anche il biologo Juan Carlos Izpisua Belmonte secondo cui è possibile allungare la vita di “almeno cinquant’anni“.