Covid, la Bosnia è il primo paese senza green pass grazie ad un avvocato che ha sconfitto il governo

L’avvocato bosniaco Mirnes Ajanović ha sconfitto il governo federale, adducendo prove concrete del fatto che le persone vaccinate hanno trasmesso il virus così come quelle non vaccinate

MeteoWeb

Il governo bosniaco non adotterà il Covid pass. L’avvocato bosniaco Mirnes Ajanović è riuscito ad avere la meglio e a bloccare l’intenzione del governo di negare la libertà ai cittadini bosniaci imponendo il pass che molte altre nazione, come l’Italia, hanno adottato. Unendo le proprie competenze giuridiche e le conoscenze costituzionali, ai documenti ufficiali di Pfizer, il legale è riuscito a sconfiggere il governo e a bloccare l’adozione del lasciapassare.

C’è anche da sottolineare che l’infezione da coronavirus in Bosnia sta diminuendo. Mirnes Ajanović ha semplicemente applicato la Costituzione della Bosnia-Erzegovina, le leggi e le accuse penali, adducendo prove concrete del fatto che le persone vaccinate hanno trasmesso il virus così come quelle non vaccinate, e che è assurdo introdurre un certificato digitale . I Cantoni dovranno ora rinunciare all’introduzione del pass.