La piaga dei cascarudi: la grande ondata di calore che ha colpito l’Argentina ha causato un’invasione massiva – FOTO

Sono milioni i cascarudi usciti dal suolo, che hanno invaso piazze, giardini e spazi pubblici della cittadina di Santa Isabel, in Argentina

/
MeteoWeb

Negli ultimi giorni è stata segnalata una grande invasione di cascarudi nella Pampa Argentina. L’invasione massiva si è verificata nella località di Santa Isabel. A causa dell’ondata di caldo i Cascarudi (coleotteri) escono tutti insieme all’aria aperta. I cittadini sono terrorizzati: mai in passato avevano vissuto una simile piaga. Gli insetti stanno coprendo le fognature e stanno distruggendo tetti di varie case, volando senza controllo e colpendo con forza tutto ciò che incontrano.

Sono milioni i cascarudi usciti dal suolo, che hanno invaso piazze, giardini e spazi pubblici della cittadina di Santa Isabel. Sebbene la presenza di questi insetti sia comune ogni estate, l’ondata di caldo ha intensificato la loro comparsa, causando mal di testa ai residenti. Attraverso i social network, i cittadini della Pampa hanno condiviso immagini e video scioccanti di questa piaga, come si può vedere dalla gallery fotografica scorrevole in alto, che ha causato alcuni danni alle case colpendo, ad esempio, i tetti. “La quantità che c’è è impressionante. In alcuni casi, i tetti degli edifici sono stati danneggiati. In questura hanno alzato la membrana e in un locale commerciale il soffitto. Alla stazione di servizio hanno coperto gli scarichi“, ha detto al quotidiano El Uncover il capo del dipartimento di Santa Isabel, Omar Sabaidini.

Sebbene siano fastidiosi e puzzolenti, questi insetti sono innocui. Tuttavia, moltiplicando la loro quantità e il loro peso per migliaia, possono causare danni alle case. Secondo le informazioni diffuse su diversi media, i cascarudi arrivano nelle città attratti dalla luce, quindi molti comuni scelgono di spegnere l’illuminazione pubblica per ridurre la loro presenza.

Una famiglia colpita dalla piaga di questi insetti ha chiesto assistenza alla polizia, che ha ritirato un totale di cinque casse di frutta piene di questi esemplari. In altri paesi della Pampa si è deciso di piazzare barili con il fuoco in diversi punti in modo che gli insetti possano avvicinarsi a quei settori e allontanarsi dalle case.