Clima, NASA-NOAA: il 2021 è stato il 6° anno più caldo, temperature globali 0,85°C al di sopra della media

La temperatura superficiale media globale della Terra nel 2021 è stata pari al 2018, la sesta più calda mai registrata

MeteoWeb

La NASA e la NOAA (National Oceanic and Atmospheric Administration) hanno reso noto che il 2021 è stato il 6° anno più caldo, confermando il trend di riscaldamento.
La temperatura superficiale media globale della Terra nel 2021 è stata pari al 2018 e la più calda mai registrata.
Le temperature globali nel 2021 sono state di 0,85°C al di sopra della media del periodo di riferimento, secondo gli studiosi del Goddard Institute for Space Studies della NASA (l’Agenzia ha ricordato che utilizza il periodo 1951-1980 come riferimento).

Gli ultimi 8 anni sono gli anni più caldi da quando hanno avuto inizio le rilevazioni, nel 1880.
Inoltre, secondo la NASA, la Terra nel 2021 era circa 1,1°C più calda della media della fine del XIX secolo, l’inizio della rivoluzione industriale.

Secondo NASA e NOAA, la “tendenza al riscaldamento in tutto il mondo è dovuta alle attività umane che hanno aumentato le emissioni di anidride carbonica e altri gas serra nell’atmosfera“. “Il pianeta sta già assistendo agli effetti del riscaldamento globale: il ghiaccio marino artico sta diminuendo, il livello del mare sta aumentando, gli incendi stanno diventando più gravi e i modelli di migrazione degli animali stanno cambiando. Capire come sta cambiando il pianeta, e con quanta rapidità si verifica, è fondamentale per l’umanità per prepararsi e adattarsi a un mondo più caldo“.

NASA e NOAA hanno precisato inoltre che “stazioni meteorologiche, navi e boe oceaniche in tutto il mondo registrano la temperatura sulla superficie terrestre durante tutto l’anno. Queste misurazioni a terra della temperatura superficiale sono convalidate con i dati satellitari dell’Atmospheric Infrared Sounder (Airs) sul satellite Aqua della Nasa“.
Molti fattori influenzano la temperatura media in un dato anno, come i modelli climatici di La Niña e El Niño nel Pacifico tropicale. Ad esempio, il 2021 è stato un anno La Niña e gli scienziati della NASA stimano che potrebbe aver raffreddato le temperature globali di circa 0,03°C rispetto a quella che sarebbe stata la media“.
Un’analisi separata e indipendente della NOAA ha anche concluso che la temperatura superficiale globale per il 2021 è stata la sesta più alta da quando è iniziata la registrazione dei dati nel 1880. Gli scienziati della NOAA utilizzano gran parte degli stessi dati di temperatura grezzi nelle loro analisi e hanno metodologia e un periodo di riferimento diversi (1901-2000)” hanno concluso gli studiosi.