Previsioni Meteo: alta pressione dominante, anche verso il Sud

Previsioni Meteo: aumentano le nubi basse e le nebbie presenti su molte aree. Tanto freddo di notte e al mattino, fino a -9/-10°C in collina. I dettagli

MeteoWeb

L’alta pressione ha preso pieno possesso dell’Italia nelle ultime ore. Come da previsioni meteo, il flusso freddo e moderatamente instabile settentrionale è andato progressivamente spostandosi verso il Sudest Europa abbandonando anche le nostre aree estreme meridionali. Dunque, pressione in aumento anche al Centrosud e condizioni di stabilità sul territorio nazionale. I valori barici al suolo sono compresi mediamente tra 1026 e 1030 hpa, quelli più bassi al Sud, i più alti verso le regioni settentrionali e alpine, tuttavia tutti su livelli medio-alti. Il sole, naturalmente, domina sulla gran parte dei settori, ma non affatto ovunque. Anzi, proprio per via di una maggiore pressione della colonna d’aria, oltre che naturalmente per una buona dose di umidità presente nei bassi strati e per l’irraggiamento notturno che consente un’inversione termica e un maggior raffreddamento in prossimità del suolo, quindi una maggiore condensazione bassa, si sono ampliate le aree con la presenza di nubi basse e nebbie.

previsioni meteo 26 gennaio

In particolare, per questo oggi, nubi basse e nebbie, talora anche fitte, sono ampiamente diffuse oltre che sulla Pianura Padana, su tutte le coste del medio-alto Adriatico, in maniera estesa sul medesimo bacino in mare e diffusamente anche sul medio basso Adriatico in mare aperto. Altre nubi basse e nebbie fitte ed estese coprono gran parte della Toscana, eccetto le estreme aree settentrionali del Pistoiese, del Fiorentino, anche diverse orientali dell’Aretino; nubi basse e nebbie diffuse sulla Liguria centro-orientale, su buona parte dell’Umbria, qui accetto l’estremo angolo sudorientale, e anche su parte del Lazio settentrionale, soprattutto Viterbese ed Est Reatino; nubi basse e qualche banco di nebbia anche sul Romano centro-settentrionale e, più diffuse, sul Nord della Sardegna, tra Sassarese, Olbia Tempio e localmente Nuorese centro-occidentale. Infine, altre nubi basse e locali nebbie sul basso Tirreno, tra la Calabria meridionale, segnatamente il Reggino occidentale e settentrionale, e il Messinese, fino al Nord Catanese. Sul resto del paese sole dominante, salvo un po’ di nubi irregolari in più sulle coste pugliesi centro-meridionali, qui anche con qualche rapido addensamento tra il Sud Barese e il Brindisino, associato a qualche veloce rovescio mattutino, ma in rapido miglioramento. Dunque, cieli uggiosi su molte aree, nonostante un regime anticiclonico, ma si sa che la copertura bassa e le nebbie sono fenomeni tipici dell’alta pressione invernale mediterranea. Da rilevare un andamento termico sempre molto freddo di notte e al mattino, con minime fino a -9/-10°C in media alta collina sul Centro Appennino e di diversi gradi sotto zero sul resto delle aree interne appenniniche, sulle pianure del Nord e anche sulle colline siciliane.