Previsioni Meteo: possibile nuovo brusco peggioramento tra venerdì 28 e sabato 29

Previsioni Meteo: all'instabilità potrebbe associarsi ancora una volta aria relativamente fredda con piogge, rovesci e rischio di locali nevicate in collina. Le ultimissime con le aree più interessate

MeteoWeb

Previsioni meteo per una nuova azione instabile nella seconda parte della settimana verso diverse regioni italiane. La performance modellistica oltre le 96 ore non è ottimale, in questi ultimi giorni, per cui l’evoluzione è ancora da confermare, tuttavia anche i modelli serali sono abbastanza concordi circa un nuovo, rapido peggioramento che correrebbe tra venerdì e sabato prossimi. Responsabile del possibile nuovo guasto un impulso di aria sub-polare marittima, proveniente dall’Islanda e in discesa lungo il bordo orientale di un eterno anticiclone, saldamente posizionato sull’Europa centro-occidentale.

Il nucleo impatterebbe verso le regioni alpine nella notte su venerdì 28, arrecando su queste aree prime nevicate fino in valle, soprattutto sui versanti più settentrionali ed esteri centro-orientali. Ancora locali nevicate anche per il corso di venerdì sui medesimi settori alpini, occasionalmente anche fino alle Alpi lombarde e sulla Valle d’Aosta mentre, nel corso di venerdì, il fronte scavalcherebbe le Alpi e il Nord e porterebbe prime nubi e locali piogge al Centro e verso il basso Tirreno, segnatamente su Campania e Calabria tirrenica. Nella serata di venerdì, i nuclei instabili più intensi agirebbero sul medio Adriatico, Abruzzo, Molise, Gargano, ma più nubi e locali precipitazioni anche verso il resto del Sud. Dal pomeriggio e ancora di più nella sera di venerdì, irromperebbe anche aria più fredda dai quadranti settentrionali, con le prime nevicate in collina al Centro, poi neve più intensa la sera di venerdì tra Sud Marche, soprattutto Abruzzo, localmente anche Molise, fino a quote di media collina. Nella notte su sabato e poi nella giornata di sabato, le precipitazioni più intense andrebbero concentrandosi sulle regioni meridionali, soprattutto Calabria e Sicilia, inizialmente anche Campania e Lucana, fino alla mattinata di sabato, con possibili ancora locali nevicate fino alla media e bassa collina tra Abruzzo, Molise, aree interne campane e Lucania. Maltempo fino alla sera di sabato sulla Sicilia, ancora rovesci residui con fiocchi in collina sulla Calabria, soprattutto settentrionale, miglioramento generale sul resto del Centro Sud verso sera. Dunque un’azione instabile abbastanza rapida, si compirebbe nel giro di 36/48 ore, con interessamento, secondo le previsioni meteo, soprattutto delle aree centro-meridionali e ancora una volta a carattere moderatamente freddo. Sempre all’asciutto le regioni settentrionali in genere, eccetto quelle alpine citate, per una non esposizione alle correnti portanti mediamente settentrionali. Maggiori dettagli nonché anche conferme su questa possibile, veloce azione instabile, nei nostri quotidiani aggiornamenti.