Previsioni Meteo, vortice freddo in azione al Centro-Sud: piogge, temporali diffusi e nevicate in collina. I dettagli

Previsioni Meteo: piogge e temporali diffusi, ma anche nevicate sulla medio-alta collina. Ecco un dettaglio neve con le aree più interessate

MeteoWeb

Un impulso di aria moderatamente fredda sub-polare sta già penetrando dal Nord Europa verso l’alto Adriatico e il Nordest, in rapida discesa verso il medio Adriatico nella sera/notte, poi anche verso il Sud nella giornata di domani. L’ingresso dell’area fredda in quota sull’alto Adriatico ha già attivato, come da previsioni meteo,  un’azione depressionaria al suolo che attualmente sta portando rovesci e temporali diffusi tra l’Abruzzo, il Molise, poi verso il Gargano, localmente sul Lazio centro-orientale e meridionali. La direttrice settentrionale delle correnti non favorirà, invece, alcuna instabilità sulle regioni di Nordest e dell’alto Adriatico. Locali rovesci stanno interessando anche la Sardegna centro settentrionale, la Calabria centro-settentrionale e il resto della Puglia.

Piogge più importanti fino alla mezzanotte interesseranno, secondo le previsioni meteo, il medio Adriatico, poi verso il Gargano e il Nord della Campania, in tarda serata, e piogge sparse anche sulla Calabria tirrenica. In nottata, maltempo tra la Campania soprattutto centro-meridionale, la Lucania e la Calabria, specie settentrionale, ma piogge  irregolari diffuse un po’ su tutto il Sud e ancora sul medio Adriatico, localmente sul basso Lazio. Nubi con locali rovesci in estensione anche alla Sicilia settentrionale. Nel corso della mattinata di domani, martedì 1 febbraio, il maltempo più intenso interesserà la Sicilia centro-settentrionale, soprattutto il Messinese e localmente il Nord Catanese, diffusamente anche la Calabria, in particolare l’area del Crotonese, Sila, ma anche in alcune fasi l’Aspromonte e il Reggino, verso lo Ionio settentrionale e la Puglia centro-meridionale. Ancora rovesci sparsi sul medio Adriatico, soprattutto in Abruzzo, occasionalmente verso il Nord della Puglia e la Campania nordorientale. Nel pomeriggio di martedì, ancora rovesci diffusi tra la Sicilia nord-orientale, il Sud della Calabria e il Crotonese, qualcuno in Abruzzo e sull’estremo Sud della Puglia, miglioramento sul resto del Sud. Ma, in questa sede, vogliamo soffermarci sulle aree interessate da nevicate che, nel corso della prossima sera e nella notte, riguarderanno soprattutto l’Abruzzo, poi localmente il Molise e l’Appennino campano, lucano e calabrese. Nella mappa interna sono evidenziate le aree più esposte, anche con una stima accumuli e quota neve. Vanno rilevate le possibili nevicate più intense sulla Sila a partire già dalle prossime ore notturne, ma a quote un po’ più elevate, mentre dalla mattinata di domani la neve potrebbe presentarsi abbondante a 800/1.000 m, con accumuli fino anche a 25/30 cm entro il tardo pomeriggio/sera di martedì. Buone nevicate attese anche sui rilievi delle Madonie, Peloritani, area etnea anche qui localmente con accumuli fino a 15 cm intorno ai 900/1.000 m. Su queste medesime aree fiocchi potrebbero raggiungere anche le quote più basse fino a 5/700 m. Nevicate sono attese anche lungo l’Appennino, dal Sud delle Marche, Sud Est Umbria, Nordest Lazio, poi Abruzzo, Molise, Appennino campano,  fino a quello lucano, mediamente con accumuli più fiacchi ma, localmente, anche qui fino a 10/15 cm, specie sull’Abruzzo centro-meridionale, localmente sul Matese, Avellinese e sulla Lucania. Neve ancora insistente sui settori alpini, soprattutto settentrionali e di confine con accumuli anche qui importanti, fino a 20 cm o oltre e fino in valle.