“Scoperta eccezionale” in Spagna: collezione di monete romane riportata alla luce da un tasso affamato [FOTO]

Il prezioso ritrovamento è avvenuto nei pressi della tana del mammifero nelle Asturie

/
MeteoWeb

Un tasso affamato ha riportato alla luce un’eccezionale collezione di monete romane nel Nord della Spagna.
Il prezioso ritrovamento è avvenuto nei pressi della tana del mammifero, nella municipalità di Grado, nelle Asturie, quando gli studiosi sono andati a visitare la grotta di La Cuesta.
Secondo la relazione pubblicata su una rivista specializzata, riportata dai media spagnoli, la “scoperta eccezionale” consiste in 209 monete datate tra il terzo e il quinto secolo d.C.
In base a quanto ricostruito, la preziosa scoperta, fatta per caso dall’animale, risalirebbe a Gennaio 2021. Gli esperti hanno attribuito il ritrovamento al tasso perché è avvenuto nei pressi della sua tana: scavando in cerca di cibo, ha aperto una piccola fessura nel terreno, che conteneva l’antico tesoro.
Secondo uno dei ricercatori, citato da El País, monete come queste sarebbero state realizzate in luoghi lontani, tra cui Costantinopoli (l’odierna Istanbul) e Salonicco.