Sileri: “il Green Pass ci è servito a far vaccinare le persone, adesso sarà rimodulato e poi ovviamente verrà abolito”

Covid, Sileri sul Green Pass: "è ovvio che verrà abolito, con il rallentamento della pandemia sarà rimodulato fino alla sua scomparsa"

MeteoWeb

Ieri sera su La7, nel corso della trasmissione “di Martedì” condotta da Giovanni Floris, il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri, in un dibattito con la giornalista Manuela Iatì, ha detto che “il Green Pass è stato introdotto il 1° di luglio, il 6 agosto è stato rafforzato e poi a settembre è stato ulteriormente rafforzato, questo ha portato ad un incremento nel mese di agosto delle vaccinazioni a una quota che nessun altro Paese europeo, a quei tempi, aveva. Questo ci ha protetto enormemente dalla quarta ondata. Il Green Pass ovviamente ad un certo punto, quando la pandemia rallenterà e sta già rallentando, sarà in qualche maniera rimodulato fino alla sua scomparsa. E’ ovvio che verrà rimosso“. Già ieri Sileri aveva annunciato che lo “stato d’emergenza” non verrà prorogato oltre il 31 marzo, ed è quella la data in cui avremo la prima importante rimodulazione del Green Pass che non servirà più per i trasporti, per il lavoro, per i negozi, tutte le attività della ristorazione all’aperto o al bancone. L’abolizione definitiva, invece, potrebbe arrivare tra maggio e giugno, quando la situazione epidemiologica dovrebbe migliorare in concomitanza con l’avvento della stagione estiva come già accaduto nel 2020 e nel 2021.

Il virologo Francesco Broccolo: “con quarta dose il sistema immunitario non risponde più, Green Pass non può durare. Basta dire che i non vaccinati sono pericolosi, è falso”