Spazio e connettività wireless: Airbus, NTT, DOCOMO e SKY Perfect JSAT studiano futuri servizi basati su stazioni di piattaforme ad alta quota

Al studio di fattibilità sulla collaborazione per futuri servizi di connettività basati su stazioni di piattaforme ad alta quota (High-Altitude Platform Stations

MeteoWeb

Airbus, Nippon Telegraph and Telephone Corporation (NTT), NTT DOCOMO, INC. (DOCOMO) e SKY Perfect JSAT Corporation (SKY Perfect JSAT) hanno annunciato congiuntamente di aver iniziato uno studio di fattibilità sulla collaborazione per futuri servizi di connettività basati su stazioni di piattaforme ad alta quota (High-Altitude Platform Stations – HAPS) – nell’ambito di un futuro ecosistema di connettività wireless basato sullo spazio.

Lanciato con un Memorandum d’Intesa (MOU), lo studio si propone di identificare i primi requisiti di implementazione di una rete basata su HAPS. La collaborazione indagherà l’uso dell’Airbus Zephyr, il principale sistema aereo stratosferico senza equipaggio (UAS) ad ala fissa e ad energia solare, e le reti di comunicazione wireless di NTT, DOCOMO e SKY Perfect JSAT per testare la connettività HAPS, identificare le applicazioni pratiche, sviluppare le tecnologie necessarie e, infine, lanciare servizi wireless a banda larga basati sullo spazio.

Nella spinta globale a far avanzare ulteriormente il 5G e infine introdurre il 6G, sono in corso iniziative per espandere la copertura in tutto il mondo, compresi gli oceani e l’aria, così come le aree remote e difficili da raggiungere.  Tali iniziative includeranno le HAPS, che volano nella stratosfera a circa 20 km dal suolo, e tecnologie di rete non terrestri (NTN) che utilizzano satelliti in orbita geostazionaria (GEO) e satelliti in orbita terrestre bassa (LEO). Le reti HAPS sono considerate una soluzione relativamente facile per la connettività aerea e marittima e una piattaforma efficace per il dispiego di contromisure in caso di calamità, oltre ad avere numerose applicazioni industriali.

Si ritiene che la fornitura di servizi di rete di accesso radio basati sullo spazio utilizzando tecnologie NTN,  chiamate collettivamente Space RAN (radio access network) supporterà  le comunicazioni mobili in tutto il mondo con una copertura ultra ampia e una migliore resistenza ai disastri, oltre a un miglioramento del 5G e 6G. Inoltre, le piattaforme HAPS possono anche interconnettersi al più vicino gateway di rete terrestre ed estendere la portata dei servizi mobili esistenti direttamente ai dispositivi degli utenti finali, fornendo opzioni di servizio tra cui la connettività rurale, di emergenza e marittima.

Con la firma del MOU, le quattro società discuteranno e identificheranno i possibili sviluppi futuri necessari per sbloccare i futuri servizi di connettività basati su HAPS, faranno pressione per la standardizzazione e l’istituzionalizzazione delle operazioni HAPS ed esploreranno modelli di business per la commercializzazione dei servizi HAPS.

Temi specifici includeranno l’applicabilità di HAPS per la connettività mobile a terra e il backhaul della stazione base*, le prestazioni delle varie bande di frequenza nei sistemi HAPS, le considerazioni tecnologiche per il collegamento di HAPS con satelliti e stazioni base a terra, e la creazione di un sistema cooperativo per testare una rete che combini tecnologia NTN, satelliti e HAPS.

Come annunciato separatamente, il 15 novembre 2021, DOCOMO e Airbus hanno condotto con successo un test di propagazione tra ll suolo e un velivolo HAPS “Zephyr S” nella stratosfera, dimostrando la possibilità di fornire una comunicazione stabile con tale configurazione.

*Il backhaul della stazione base si riferisce a una linea fissa che supporta la trasmissione di informazioni ad alta velocità e ad alta capacità tra un gran numero di stazioni base wireless in una rete di comunicazione mobile e la rete centrale.