Stazione Spaziale Internazionale collegata tramite lo SpaceDataHighway

Con il suo SpaceDataHighway, Airbus sta già servendo su base giornaliera quattro satelliti Copernicus Sentinel e continua a espandere i propri servizi a più clienti.

MeteoWeb

Lo SpaceDataHighway di Airbus – sviluppato con il supporto dell’ESA – fornisce servizi di connettività a banda larga tra la Stazione Spaziale Internazionale e la Terra. Con il terminale Columbus in banda Ka (ColKa) ora installato e completamente testato a bordo della ISS, un satellite SpaceDataHighway inizierà a trasmettere dati attraverso un collegamento bidirezionale in tempo reale tra il Laboratorio Columbus della ISS e il Centro di Controllo Columbus situato presso il centro aerospaziale tedesco DLR vicino a Monaco, oltre ai centri di ricerca in tutta Europa.

Grazie allo SpaceDataHighway e al terminale ColKa, l’ESA beneficerà di un accesso diretto e sovrano alla ISS, aumentando così la flessibilità operativa che permetterà a più astronauti, scienziati e ricercatori, di beneficiare di un collegamento diretto con l’Europa. Questo consentirà inoltre all’ESA di creare slot per l’accesso ad-hoc agli esperimenti e l’interazione con gli astronauti europei.

La fornitura del servizio dati ColKa è stata eseguita da ESA e Airbus. Nell’ambito di questo nuovo servizio SpaceDataHighway, Airbus ha adattato il proprio collegamento intersatellitare in banda Ka per garantire che i dati vengano incanalati attraverso la stazione di terra del Campus di Harwell, nel Regno Unito.

Oltre a questo servizio in banda Ka, SpaceDataHighway è la prima costellazione geostazionaria di comunicazione laser al mondo. Cambia le regole del gioco per quanto riguarda la velocità delle comunicazioni spaziali, utilizzando tecnologie laser all’avanguardia per fornire servizi di trasferimento dati sicuri in tempo quasi reale. Il sistema ha ottenuto oltre 50.000 connessioni laser di successo nei primi cinque anni di operazioni di routine.

I suoi satelliti possono connettersi alla ISS e ai satelliti di osservazione in orbita bassa fino a 45.000 km di distanza. Dalla sua posizione in orbita geostazionaria, il sistema SpaceDataHighway trasmette alla Terra i dati raccolti in tempo quasi reale, un processo che normalmente richiederebbe diverse ore. Consente quindi di aumentare notevolmente la quantità di dati di immagini e video trasmessi dai satelliti di osservazione e di riprogrammare in qualsiasi momento e in pochi minuti il loro piani di missione.

Con il suo SpaceDataHighway, Airbus sta già servendo su base giornaliera quattro satelliti Copernicus Sentinel e continua a espandere i propri servizi a più clienti. I satelliti di Pleiades Neo, la costellazione di osservazione ottica della Terra più avanzata di Airbus con quattro satelliti con definizione di 30 cm, saranno i prossimi a beneficiare dell’infrastruttura di SpaceDataHighway e ottimizzeranno ulteriormente la reattività della missione fornendo una consegna di dati in tempo quasi reale e capacità di tasking reattivo.