Super Green Pass, protestano le isole minori della Sardegna: fiaccolate a Carloforte e La Maddalena

Proteste contro il Super Green Pass: "dall'1 febbraio, quando scadranno molti Green Pass, circa 4000 cittadini delle isole minori sarde saranno in esilio forzato, senza possibilità di uscire da La Maddalena o da Carloforte"

MeteoWeb

Il Super Green Pass (vaccinazione o guarigione dal Covid) ha rappresentato un duro colpo per gli abitanti delle isole italiane, che sono ormai impossibilitati a prendere un traghetto per raggiungere la terraferma se non sono in possesso del lasciapassare. In queste settimane, le proteste di abitanti e rappresentanti delle isole non sono mancate.

Ieri sera, per esempio, La Maddalena e Carloforte, isole della Sardegna, si sono simbolicamente unite in una fiaccolata di protesta, allo slogan di “isolani sì, isolati no”. Le due manifestazioni avevano come obiettivo il diritto di circolazione anche per gli abitanti delle isole minori, sull’esempio di Sicilia e Calabria, dove a seguito delle ordinanze firmate dai Presidenti delle due regioni, è consentito anche ai non vaccinati di salire a bordo di un traghetto.

A Carloforte decine di persone hanno marciato per le strade della cittadina con una candela in mano. Il corteo ha sfilato anche all’interno del porto, proprio davanti alle navi che assicurano ogni giorno il trasporto di auto e passeggeri. Alla Maddalena la fiaccolata è stata invece illuminata soprattutto dalle luci dei cellulari con la colonna sonora della musica di Giorgio Gaber.

I comitati delle isole minori della Sardegna lanciano una lettera-appello al presidente della Regione, Christian Solinas. Anche perché, scrivono, “dall’1 febbraio, quando scadranno molti Green Pass, circa 4000 cittadini delle isole minori sarde saranno in esilio forzato, senza possibilità di uscire da La Maddalena o da Carloforte per effetto degli ultimi decreti legge governativi”. Ora le due isole attendono la risposta del governatore.