La tempesta Eunice sta per abbattersi sull’Europa: allerta rossa nel Regno Unito, allarme anche in Belgio e Paesi Bassi, previsti venti fino a 150km/h

Subito dopo la tempesta Dudley, la tempesta Eunice porterà ancora venti da uragano sul Nord Europa: allerta rossa per Inghilterra e Galles

MeteoWeb

Neanche il tempo di tirare il fiato dopo i pesanti danni prodotti dalla tempesta Dudley dal Regno Unito alla Polonia che un’altra potente tempesta è pronta ad abbattersi sulla stessa fascia del continente. Si tratta della tempesta Eunice, che potrebbe produrre venti anche più intensi rispetto a quelli sperimentati a partire dalla notte scorsa con Dudley.

Il Met Office, il servizio meteorologico nazionale del Regno Unito, ha diramato una rara allerta meteo rossa per Inghilterra sudoccidentale e Galles meridionale, che implica un pericolo per la vita umana a causa dei detriti volanti. Il Met Office prevede raffiche fino a 150km/h. Sono previsti anche danni alle abitazioni, alterazioni al traffico ferroviario e blackout. Le scuole in molte località rimarranno chiuse.

L’allerta è scattata anche in Belgio e Paesi Bassi, dove sono previste raffiche fino a 150km/h. I venti più forti in Belgio sono attesi nell’area delle Fiandre sulla costa. Quattro delle dieci province del Belgio nel nord-ovest del Paese sono già state poste in allerta meteo arancione, ma non è escluso che nell’area costiera delle Fiandre occidentali domani mattina l’allerta venga innalzata al livello massimo di allerta, il ‘rosso’. Sono due i picchi attesi di maltempo previsti nella zona: un primo domani pomeriggio tra le 14 e le 15 e un secondo tra le 18 e le 19.

Già oggi nei Paesi Bassi, spazzati da raffiche di vento di 100km/h, un poliziotto è rimasto ferito dal tetto che si è staccato da un edificio commerciale a Duiven, vicino ad Arnhem. I Vigili del Fuoco hanno estratto due persone da un’auto, rimaste ferite dopo la caduta di un albero a Maasluis, nel sud del Paese. Sono stati segnalati ritardi all’aeroporto Schiphol di Amsterdam, e cancellati anche alcuni collegamenti ferroviari. Domani mattina il traffico ferroviario nel Paese sarà ridotto dalle compagnie Ns e ProRai, per poi essere interrotto del tutto a partire dalle 14, sia per le tratte nazionali e sia per quelle internazionali. Il timore è che la caduta di alberi sulla linea possa creare dei pericoli.