Allerta siccità in Spagna: si temono danni per l’agricoltura e l’allevamento

Gennaio 2022 è stato il 2° con meno precipitazioni dall'inizio del 21° secolo

MeteoWeb

Dopo un’assenza di piogge prolungata in gran parte della Spagna, il rischio di siccità diventa sempre più concreto, e fa temere danni per l’agricoltura e l’allevamento.
Gennaio 2022 è stato il secondo con meno precipitazioni dall’inizio del 21° secolo, secondo l’Agenzia Statale di Meteorologia: le piogge hanno fatto registrare solo il 26% del valore considerato nella norma per questo periodo dell’anno.
L’assenza di precipitazioni, determinata in particolare da una fase anticiclonica lunga settimane, non fa che aggravare i problemi di siccità registrati da mesi in alcune zone del Paese, in particolare nel Nord/Est e nell’area del fiume Guadalquivir.
Secondo gli ultimi dati diffusi dal governo, la media della riserva idrica nazionale è del 44,8%, e nella zona del Guadalquivir è del 28,6%.
Secondo le previsioni, è possibile che nel weekend possano verificarsi piogge in alcune zone, ma non si attendono precipitazioni intense o generalizzate.