Astronomia, con le ‘Giornate galileiane’ Pisa festeggia il compleanno del suo scienziato

Il focus centrale delle Giornate Galileiane 2022 saranno gli anni pisani di Galileo

MeteoWeb

Pisa torna a rendere omaggio a uno dei suoi figli più illustri, Galileo Galilei, in occasione della nascita avvenuta nella città della torre pendente il 15 febbraio 1564. Università e Comune hanno presentato il calendario di iniziative delle “Giornate Galileiane” , che prevede un convegno sull’ottica ”Da Galileo agli Space Telescopes”, una conferenza sugli anni pisani del grande scienziato e l’esposizione di importanti documenti galileiani presso l’Archivio di Stato e l’Archivio Diocesano, tra cui il certificato di battesimo di Galileo. Inoltre, mercoledì 16 è prevista la premiazione della terza edizione del premio Galilei a cura del Comune di Pisa.

Il focus centrale della giornata 2022 saranno gli anni pisani di Galileo, dalla nascita fino alla sua formazione, attraverso un percorso ricco di documenti storici, conservatori a Pisa, che svelano le scuole svolte, fino alla sua iscrizione alla Facoltà di Medicina e abbandona poi, arrivando poi ai suoi primi studi fisici ed astronomici. Il programma è stato presentato a Palazzo Gambacorti alla presenza dell’assessore al turismo, Paolo Pesciatini, di Jaleh Bahrabadi, direttrice dell’Archivio di Stato, accompagnata dalla ricercatrice Giulia Coccia, di Elisa Carrara, direttrice dell’Archivio Diocesano di Pisa e Sergio Giudici , docente di fisica presso l’ Ateneo pisano e direttore del Museo degli strumenti di Fisica. ”I documenti galileiani conservati negli archivi e oggetto delle esposizioni” – spiega Sergio Giudici – ”costituiscono le fonti per ricostruire la formazione del giovane Galileo ed inquadrare la sua prima attività come docente. Dunque, ci invitano a ripensare le origini della vocazione scientifica di Pisa’‘. 

 Si parte martedì 15 febbraio alle ore 10.00 presso l’Archivio di Stato di Pisa con la presentazione del programma e con gli interventi di Jaleh Bahrabadi ( Direttrice dell’Archivio di Stato), Paolo Pesciatini (Assessore al Turismo e ai servizi e politiche integrate con le università), Chiara Bodei (Presidente del Sistema Museale di Ateneo dell’Università di Pisa) per poi proseguire con l’intervento di Sergio Giudici dal titolo ”Gli anni pisani di Galileo”. Alle 10:45 si continua con l’inaugurazione dell’esposizione dei documenti galileiani presenti nell’Archivio di Stato. L’esposizione sarà visitabile anche lunedì 21 febbraio e martedì 22 febbraio dalle ore 9: 00 alle ore 13:00. Alle 14.30 presso l’Aula Magna Storica della Sapienza si terrà il convegno ”La Geometria della luce: L’ottica da Galileo agli spazi telescopi”. Il convegno si concentra sugli aspetti storici e didattici della Otticametria, ripercorrendo la disciplina dalle prime geometrie di Galileo e la formalizzazione telescopica a Keplero, che rappresenta uno dei momenti fondanti della moderna, fino agli esiti nella contemporanea. Il convegno è stato organizzato dal Sistema Museale di Ateneo (Museo degli Strumenti di Fisica) in collaborazione con il Dipartimento di Fisica e l’Istituto Nazionale di Ottica del CNR. Importante è la partecipazione attiva dell’Associazione per l’ Insegnamento della Fisica (AIF) e il coinvolgimento delle Associazioni Astrofile, attraverso le quali si realizza il dialogo tra territorio e Università. 

Gli interventi saranno in presenza e trasmessi in streaming all’indirizzo https://call.unipi.it/Galilei2022. Dalle ore 15.00 alle ore 18.00, presso l’Archivio Diocesano, si terrà l’inaugurazione dell’esposizione di documenti sugli anni pisani di Galileo. L’esposizione sarà visitabile anche lunedì 21 febbraio dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e martedì 22 febbraio dalle ore 15.00 alle ore 18.00. Per le visite (massimo 10 persone a visita) è necessaria la prenotazione, telefonando al numero 050 565571 oppure inviando una mail ad archivio@pisa.chiesacattolica.it. Per visitare l’esposizione è necessario esibire il passo verde (rinforzato per gli over 50). Mercoledì 16 febbraio, alle ore 11.00, presso la Sala delle Baleari di Palazzo Gambacorti si terrà la premiazione della terza edizione del premio Galileo Galilei con l’intervento dell’assessore alla Cultura del Comune di Pisa, Pierpaolo Magnani.