Canada, Trudeau dichiara l’emergenza nazionale per fermare le proteste: l’Ontario abolisce il Green Pass

Justin Trudeau ha dichiarato l'emergenza pubblica nazionale per mettere fine alle proteste, che vanno avanti da tre settimane, contro le restrizioni e gli obblighi legati alla pandemia

MeteoWeb

Il Premier canadese Justin Trudeau ha dichiarato l’emergenza pubblica nazionale per mettere fine alle proteste contro le restrizioni anti-Covid che hanno paralizzato la capitale e il traffico commerciale alla frontiera con gli USA. La decisione, la prima del genere dopo mezzo secolo, gli permette di sospendere temporaneamente le libertà civili per ripristinare l’ordine pubblico, ad esempio vietando i raduni pubblici o limitando i viaggi per o da aree specifiche. Ma deve essere approvata dal parlamento entro una settimana.

Mentre la capitale Ottawa resta ancora paralizzata dalle proteste, sta lentamente riprendendo il traffico sull’Ambassador Bridge, il principale ponte di collegamento tra USA e Canada, dopo lo sgombero dei camionisti da parte della polizia. Intanto le proteste, che vanno avanti da tre settimane, stanno dando i loro frutti: il Primo Ministro dell’Ontario ha deciso di abolire il Green Pass. Il Primo Ministro Doug Ford ha spiegato in una conferenza stampa che ha deciso di eliminare il passaporto vaccinale perché la stragrande maggioranza delle persone nella provincia del Canada è vaccinata e il picco di casi dovuto alla variante Omicron del coronavirus è stato superato. I pass spariranno a partire da marzo ma gli esercizi commerciali se vogliono, possono richiedere un certificato che attesti la vaccinazione.