Covid, l’Olanda verso l’eliminazione di tutte le misure restrittive

I giornali olandesi hanno annunciato oggi che il governo sta pianificando un ampio allentamento delle regole anti Covid-19

MeteoWeb

All’inizio di questa settimana i media olandesi hanno annunciato che il governo avrebbe ulteriormente allentato le restrizioni nazionali sul Coronavirus. La decisione verrà comunicata nel corso della conferenza stampa della prossima settimana, ma intanto nuove informazioni hanno rivelato esattamente ciò che il governo sta pianificando.

Secondo NOS, il ministro della Salute Ernst Kuipers estenderà gli orari di apertura delle strutture ricettive. L’orario di chiusura forzato potrebbe essere posticipato dalle 22:00 a mezzanotte. Inoltre, RTL Nieuws segnala che i locali notturni potrebbero essere in grado di riaprire, con un orario di chiusura forzato delle 12:00. Altre fonti hanno affermato che il consiglio del governo di lavorare da casa potrebbe essere revocato martedì e che la regola di distanza di 1,5 metri non si applicherà più nelle strutture ricettive. Infine, è probabile che anche le restrizioni sulle dimensioni dei gruppi e sugli ospiti domestici vengano allentate, a fronte dell’attuale consiglio di ricevere un massimo di quattro ospiti domestici al giorno (esclusi i bambini di età inferiore ai 13 anni) che dovrebbe essere revocato.

Le restrizioni per eventi e festival potrebbero anche essere allentate nelle prossime settimane, con RTL Nieuws che segnala che i grandi eventi senza posti a sedere potrebbero essere in grado di andare avanti secondo le regole 1G, il che significa che sono ammessi solo coloro che sono risultati negativi al Covid-19.

Il governo olandese, ad ogni modo, spera di revocare la maggior parte delle misure entro marzo. Si dice che il primo ministro Mark Rutte e i suoi ministri mirino a revocare la maggior parte delle misure contro il Covid entro la fine di febbraio. Anche se vale la pena notare che non è ancora certo cosa possa significare, le idee attualmente sul tavolo includono l’abolizione del sistema di certificazione del coronavirus e la regola della distanza di 1,5 metri. Martedì, Rutte ha detto di sentirsi “cautamente ottimista” riguardo all’imminente conferenza stampa e mercoledì mattina il gabinetto ha presentato un nuovo piano a lungo termine per una via d’uscita dalla pandemia che dà la priorità al “mantenere aperta la società“.

Una società aperta e vivace richiede scelte acute e una diversa ponderazione degli interessi“, ha scritto Kuipers in una lettera alla Camera dei rappresentanti. “La politica non sarà più condotta principalmente dal peso dell’assistenza sanitaria, ma da una prospettiva più ampia, sia sul lato sociale e socio-economico che sull’assistenza“.