Due occhi in più per la sentinella anti-asteroidi della NASA: Atlas potrà monitorare tutto il cielo notturno ogni 24 ore

I due nuovi occhi del sistema anti-asteroidi Atlas saranno due nuovi telescopi installati nell'emisfero meridionale, in Sudafrica e in Cile

MeteoWeb

La NASA monitora gli asteroidi minacciosi per la Terra e una delle “sentinelle” di cui si serve è il sistema Atlas (Asteroid Terrestrial-impact Last Alert System). Ad oggi, Atlas ha scoperto piu’ di 700 asteroidi vicini alla Terra e 66 comete, oltre a due piccoli asteroidi (2019 MO e 2018 LA) che sono realmente caduti sulla Terra.

Ora Atlas aggiunge altri due “occhi”, che le permetteranno di diventare il primo sistema di allerta in grado di monitorare tutto il cielo notturno ogni 24 ore. Lo fa sapere la NASA, che finanzia il progetto gestito dall’Istituto di astronomia dell’Universita’ delle Hawaii per conto dell’Ufficio di coordinamento della difesa planetaria (Pdco) dell’ente spaziale.

I due nuovi occhi di Atlas saranno due nuovi telescopi installati nell’emisfero meridionale, nello specifico presso la stazione osservativa di Sutherland in Sudafrica e l’osservatorio El Sauce in Cile, che vanno ad aggiungersi ai due gia’ operativi nell’emisfero settentrionale alle Hawaii.

Ciascuno dei quattro telescopi di Atlas puo’ inquadrare in una singola esposizione una striscia di cielo che e’ 100 volte piu’ larga della luna piena. Il completamento del sistema con gli ultimi due telescopi permettera’ di osservare il cielo notturno quando alle Hawaii e’ giorno.

Il sistema e’ stato progettato per identificare gli oggetti celesti che passano molto vicini al nostro pianeta, a una distanza inferiore a quella che ci separa dalla Luna. Lo scorso 22 gennaio, il nuovo telescopio sudafricano di Atlas ha gia’ individuato il suo primo asteroide: denominato 2022 BK, ha un diametro di 100 metri e non rappresenta una minaccia per la Terra.