Ecatombe in Brasile, inondazioni e frane provocano oltre 200 morti a Petropolis: il tragico bilancio è destinato a salire [FOTO]

Dopo oltre una settimana dall'ondata di violento maltempo, i soccorritori continuano a recuperare corpi

  • Foto Antonio Lacerda / Ansa
    Foto Antonio Lacerda / Ansa
  • Foto Antonio Lacerda / Ansa
    Foto Antonio Lacerda / Ansa
  • Foto Antonio Lacerda / Ansa
    Foto Antonio Lacerda / Ansa
  • Foto Antonio Lacerda / Ansa
    Foto Antonio Lacerda / Ansa
  • Foto Antonio Lacerda / Ansa
    Foto Antonio Lacerda / Ansa
  • Foto Antonio Lacerda / Ansa
    Foto Antonio Lacerda / Ansa
  • Foto Antonio Lacerda / Ansa
    Foto Antonio Lacerda / Ansa
  • Foto Antonio Lacerda / Ansa
    Foto Antonio Lacerda / Ansa
  • Foto Antonio Lacerda / Ansa
    Foto Antonio Lacerda / Ansa
  • Foto Antonio Lacerda / Ansa
    Foto Antonio Lacerda / Ansa
  • Foto Antonio Lacerda / Ansa
    Foto Antonio Lacerda / Ansa
/
MeteoWeb

Il bilancio delle vittime delle inondazioni e delle frane causate da piogge torrenziali nella città brasiliana di Petropolis ha superato le 200 unità: lo hanno confermato le autorità.
Dopo oltre una settimana dall’ondata di violento maltempo, i soccorritori continuano a recuperare corpi. Almeno 51 persone sono ancora disperse, ma si prevede che il numero diminuirà man mano che i corpi verranno identificati e le famiglie si riuniranno, ha riferito la polizia.
Tra i 208 corpi recuperati, 188 erano stati identificati fino a mercoledì.
Circa 800 persone sono state ospitate in rifugi di emergenza dopo che l’inondazione ha distrutto o danneggiato le loro case.