La Germania batte il record di contagi e annuncia l’addio al “Super Green Pass” dal 4 marzo

Covid, la Germania non si preoccupa della nuova ondata della variante Omicron e già pianifica le riaperture di marzo con l'addio al passaporto vaccinale già annunciato anche dalla Francia. L'Italia rimane così isolata: è l'unico Paese al mondo che continua ad utilizzare il Green Pass

MeteoWeb

Anche la Germania annuncia a partire dal prossimo mese di marzo, quindi tra un paio di settimane, un allentamento delle restrizioni per il contenimento del Covid-19. E lo fa nonostante sia, a differenza dell’Italia, nel pieno dell’ondata della variante Omicron, che in Germania è iniziata tre settimane dopo che nel nostro Paese e che ha raggiunto il picco massimo pochi giorni fa, con 247.128 contagi giornalieri il 10 febbraio, record assoluto dall’inizio della pandemia (vedi grafico in coda all’articolo). Nonostante questa situazione, una prima bozza di risoluzione della videoconferenza sulla gestione del coronavirus, che il governo federale e i Laender terranno il 16 febbraio, contiene le misure di allentamento previste per marzo 2022. Il documento prevede l’abolizione dei controlli sullo stato di vaccinazione all’ingresso negli esercizi commerciali, restando in vigore l’obbligo di indossare una maschera di protezione, chirurgica o Ffp2 a seconda di quanto disposto dai Laender. Dal 4 marzo, i non vaccinati dovrebbero essere autorizzati a frequentare bar e ristoranti, nonché a soggiornare nelle strutture alberghiere a condizione che presentino un test per il coronavirus con esito negativo, effettuato ogni 24 ore. In sostanza si tratta dell’abolizione del “Super Green Pass”, come lo intendiamo in Italia, mentre resterebbe in vigore il “Green Pass” base, quello che si può ottenere anche col semplice tampone.

Prima della Germania, la Francia aveva già annunciato l’addio al pass vaccinale in primavera, mentre Spagna, Regno Unito, Irlanda, Danimarca, Svezia, Norvegia e Finlandia hanno già abolito tutte le restrizioni. L’Italia, così, rimane isolata: è l’unico Paese d’Europa (e del mondo) che non ha ancora annunciato un calendario di riaperture e abolizione del passaporto vaccinale, nonostante il premier Draghi abbia annunciato questo “calendario di superamento delle restrizioni” ormai undici giorni fa.

covid ondata contagi germania