Il Meteo in Veneto: domani variabilità, domenica temporanea ripresa della pressione fino a sera

Domani tempo stabile con iniziali nubi basse foschie e possibili locali nebbie sul settore prealpino e in pianura

MeteoWeb

Tra venerdì e sabato lieve cedimento della pressione per il transito di una saccatura di aria fredda sull’Europa settentrionale, che tenderà a spostarsi verso l’Europa sud-orientale, lambendo il Veneto nella giornata di sabato apportando condizioni di modesta variabilità. Domenica temporanea ripresa della pressione fino a sera quando giungerà un nuovo impulso di aria fredda proveniente da nord che lunedì si sposterà verso i Balcani interessando ancora marginalmente la regione. Lunedì pertanto sul Veneto si avranno ancora annuvolamenti irregolari in mattinata associati a qualche precipitazione sui settori settentrionali, con rinforzo della ventilazione da nord ed episodi di Foehn nelle valli e sulla Pedemontana con associato deciso rialzo termico. Seguirà il rinforzo di un vasto promontorio anticiclonico sul Mediterraneo con avvezione di aria mite in quota“: sono le previsioni meteo per il Veneto, contenute nel consueto bollettino elaborato dagli esperti Arpav.

Oggi sulle zone montane sereno o poco nuvoloso con tendenza a sviluppo di annuvolamenti verso sera, specie sulle Prealpi. In pianura in prevalenza nuvoloso sui settori centro-meridionali e costieri, altrove schiarite anche ampie alternate ad annuvolamenti. Probabili foschie o locali nebbie in pianura dopo il tramonto. Temperature massime in calo in pianura, in aumento in quota. Venti in quota moderati dai quadranti occidentali; in pianura deboli di direzione variabile.

Domani tempo stabile con iniziali nubi basse foschie e possibili locali nebbie sul settore prealpino e in pianura, in successivo progressivo dissolvimento, salvo maggiore permanenza sui settori meridionali e costieri. Altrove sereno o poco nuvoloso per passaggi di nubi alte in mattinata. Dopo il tramonto probabili nuove riduzioni della visibilità in pianura.
Precipitazioni: Assenti.
Temperature: Minime senza notevoli variazioni in pianura, in calo in quota e nelle valli; massime in ripresa, in calo in quota.
Venti: In pianura deboli di direzione variabile. In quota moderati/tesi da nord-ovest; possibile qualche episodio di Foehn in qualche fondovalle dolomitico.
Mare: Poco mosso, a tratti mosso al mattino.

Domenica 6 cielo da parzialmente nuvoloso a nuvoloso per nubi medio-alte e a tratti per nubi basse in pianura e sulle Prealpi, con qualche possibile schiarita durante le ore centrali; durante le ore più fredde, probabile foschie e locali nebbie in pianura. Dalla sera tendenza a generale aumento della nuvolosità.
Precipitazioni: Precipitazioni assenti, salvo al più occasionale nevischio tra la notte e il primo mattino oltre i 1200/1400 m sulla fascia prealpina orientale e sulle Dolomiti in serata.
Temperature: Minime in calo in pianura e in quota, in aumento altrove; massime in generale diminuzione salvo stazionarietà in quota.
Venti: In quota in rinforzo da nord-ovest fino a risultare tesi in serata. In pianura venti da deboli a moderati occidentali.
Mare: Poco mosso.

Lunedì 7 condizioni di tempo variabile al mattino con probabile nuvolosità irregolare associata a deboli precipitazioni sui settori centro-settentrionali, nevose sopra i 1100-1300 m. In seguito nuvolosità in diminuzione con tempo stabile e in prevalenza soleggiato, solo a tratti parzialmente nuvoloso per tratti di nubi medio-alte. Sui settori dolomitici di confine, potranno insistere annuvolamenti irregolari con qualche precipitazione nevosa specie sulle creste di confine. Clima ventoso per venti forti/molto forti da nord in quota e raffiche di Foehn nelle valli e sulla Pedemontana, a tratti anche in pianura. Temperature in aumento, specie nei valori massimi, in particolare sui settori meridionali e occidentali della pianura dove saranno superiori alla media del periodo.

Martedì 8 tempo stabile e in prevalenza soleggiato con aria tersa ed ottima visibilità. Venti in quota dai quadranti settentrionali in attenuazione. Temperature in generale diminuzione in montagna, specie nelle minime, tuttavia le massime saranno in ripresa in quota. In pianura temperature in diminuzione, specie nei valori minimi, che si riporteranno sotto zero.