Attività dal vulcano Nyiragongo in Congo: emette cenere tossica sulla città di Goma

Attività dal cratere centrale del vulcano Nyiragongo: la "caduta di cenere" è "dovuta ai crolli sporadici dei resti delle piattaforme dell'eruzione del 22 maggio 2021"

MeteoWeb

Il vulcano Nyiragongo, che sorge nella parte orientale della Repubblica Democratica del Congo, getta cenere tossica sulla vicina citta’ di Goma da stamattina: lo ha affermato l’Osservatorio vulcanologico della capitale del Kivu Nord (Ovg). Questa “caduta di cenere” e’ “dovuta ai crolli sporadici dei resti delle piattaforme dell’eruzione del 22 maggio 2021”, specifica l’Ovg in un comunicato. L’eruzione, la cui colata lavica dell’anno scorso aveva raggiunto la periferia di Goma, ha causato la morte di 32 persone e distrutto diverse centinaia di case.

L’Ovg specifica che il vulcano “non sta eruttando su tutti i lati“, ma che “la sua attivita’ e’ concentrata nel suo cratere centrale”.

Spirando il vento da nord a sud, la polvere si dirige “verso la citta’ di Goma e dintorni“, indica l’Ovg, aggiungendo che “questo evento e’ stato preceduto da un terremoto di magnitudo 2.0” situato nel cratere del vulcano. “Questa cenere vulcanica e’ tossica“, ammonisce l’Ovg, che di conseguenza chiede “alla popolazione di osservare rigide regole igieniche”, in particolare il “divieto di consumare acqua piovana“, quello di “lavare le verdure” con l’acqua del rubinetto, l’obbligo di indossare mascherine, di “mangiare in luoghi coperti”, di “non esporre le stoviglie all’esterno“.