Previsioni Meteo: peggioramento in diverse regioni, un impulso nordatlantico porta temporali e locali nevicate

Previsioni Meteo: tempo in peggioramento per oggi e ancora localmente per martedì. Più freddo e venti forti

MeteoWeb

Come da previsioni meteo, la giornata odierna vedrà un tempo in progressivo peggioramento su diverse nostre regioni. La causa del rapido guasto sarà un nucleo instabile nord-atlantico, attualmente in azione sulle aree meridionali del Mare del Nord, verso i Paesi Bassi e la Germania, Francia, ma in rapido avanzamento verso Sud e in sfondamento sul nostro bacino nelle ore serali e notturne prossime. Intanto, vi è  un’azione apri-pista legata ai primi ingressi di aria umida occidentale che precedono il sistema instabile e che stanno già determinando una diffusa nuvolosità sulle regioni tirreniche, su Alpi e al Nordest, anche se in buona parte con scarsi fenomeni, per il momento, o solo con occasionali piovaschi.

 

Da rilevare già, invece, addensamenti più intensi sui settori alpini più settentrionali e anche localmente occidentali piemontesi, Alpi Cozie, Alpi Graie, con precipitazioni più significative e con nevicate in progressivo abbassamento di quota per arrivo di aria via via più fredda. Dalle ore pomeridiane, gli addensamenti iniziano a farsi più intensi anche sull’Emilia-Romagna, sul Veneto e sul Friuli con veloci rovesci e locali nevicate sui rilievi oltre i 1.100/1.200 m tra Veneto e Friuli. Tra il tardo pomeriggio e la sera, peggiorerà al Centro, soprattutto tra la Toscana interna e meridionale, poi sulle Marche, sull’Umbria, sul Lazio, sull’Abruzzo con arrivo anche su queste regioni di rovesci sparsi e qualche temporale e fiocchi sui rilievi, dapprima a quote più alte, poi progressivamente in calo intorno ai 1000/1200 m entro la mezzanotte.  Dal tardo pomeriggio, addensamenti più intensi anche verso il basso Tirreno, Campania e Calabria Tirrenica, con locali rovescio qualche temporale anche qui.

In nottata e nella prima mattinata di domani, rovesci localmente anche di una certa intensità dall’Abruzzo, Molise, verso la Puglia centro-settentrionale, la Campania centro-orientale, la Lucania poi, nel corso di domani, martedì, verso il resto della Puglia, ancora sulla Calabria e anche verso il Nord della Sicilia. Nel frattempo, tempo in miglioramento sul medio-alto Tirreno e sul Nord Appennino già nella notte poi, entro le ore centrali di domani, miglioramento anche su tutto il Centro. Le nevicate sui settori alpini, soprattutto di confine, continueranno fino alla mattinata di domani e fino in valle, specie sulle aree centro-orientali, poi anche qui fenomeni in cessazione.  Da rilevare un progressivo calo termico oltre che sulle Alpi anche su diverse altre regioni, calo termico che si farà più apprezzabile nella notte e nella giornata di domani soprattutto sulle aree adriatiche, appenniniche e meridionali. Nelle ore serali e notturne, le locali nevicate sul centro-sud Appennino accadrebbero oltre 1000/1200 m,  ma non sarebbero esclusi occasionalmente, in presenza di qualche rovescio più intenso, sconfinamenti anche verso 800 m tra l’Abruzzo, il Molise e il Nord della Campania. Infine, uno sguardo ai venti attesi, secondo le previsioni meteo,  moderati o forti occidentali o nord-occidentali oggi su buona parte del paese, di più sui settori appenninici, sul mare Tirreno, diffusamente sui Mari e sui Canali intorno alle isole maggiori e diffusamente sulle isole stesse; venti in rotazione tutti dai quadranti settentrionali nella sera notte e poi nella giornata di domani, ancora più forti, in particolare sui bacini, sul centro-sud Appennino e sulle aree meridionali, qui con raffiche ricorrenti fino a 70/80/100 km/h, ma anche con picchi fino a 120/130 km/h, specie sul Matese, tra Campania e Molise, sull’Aspromonte, nel Sud della Calabria e anche localmente su alcune aree interne della Sicilia nord-orientale.