Spazio & Tecnologia: Thales Alenia Space apre la strada ai futuri sistemi di navigazione satellitare

Uno strumento a doppia frequenza multi-costellazioni per una maggiore precisione, disponibilità, continuità e integrità del servizio

MeteoWeb

Thales Alenia Space, una joint venture Thales (67%) e Leonardo (33%) ha annunciato oggi di essersi aggiudicata un contratto dall’Agenzia Spaziale francese CNES per lo sviluppo di un prototipo DFMC (a doppia frequenza multi-costellazioni) nell’ambito del sistema SBAS (Satellite-based Augmentation Systems) di prossima generazione, simile ad  EGNOS – il sistema europeo di navigazione satellitare.

Questo prototipo completerà entrambi i sistemi GPS e Galileo beneficiando dei segnali trasmessi in frequenze multiple per prestazioni migliorate, rivolte in modo particolare alla navigazione aerea e all’atterraggio, ma anche a tutte le applicazioni che richiedono informazioni di posizionamento altamente affidabili e precise.

Una volta sviluppato, questo prototipo sarà dispiegato e testato in modalità operativa in condizioni reali mediante un satellite geostazionario. Le prestazioni saranno analizzate in dettaglio secondo criteri internazionali standard come la precisione, la disponibilità, la continuità e l’integrità del servizio.

Con questo prototipo, Thales Alenia Space continuerà a sviluppare soluzioni DFMC per i suoi clienti. Una volta dispiegato in orbita, potremo dire che per la prima  volta nella storia della navigazione satellitare europea un segnale SBAS DFMC nello spazio è stato emesso sopra l’Europa e l’Africa e noi siamo certamente orgogliosi di rendere possibile tutto ciò,” ha dichiarato Benoit Broudy Vicepresidente Settore Navigazione di Thales Alenia Space

Il servizio DFMC safety-of-life è un’evoluzione futura del sistema satellitare di incremento della precisione SBAS, non solo perché consentirà il pieno utilizzo di Galileo a beneficio dell’aviazione civile, ma anche perché consentirà di incrementare le prestazioni derivanti dalla modellazione della ionosfera e di migliorare il controllo degli errori di posizione. Con questo contratto, CNES continuerà a sostenere l’industria, e Thales Alenia Space in particolare, per lo sviluppo e la dimostrazione delle capacità DFMC,” ha aggiunto Jean Marechal, Manager del programma di navigazione e localizzazione del CNES.