Ambiente, ONU: “l’inquinamento delle acque sotterranee è irreversibile”

"Una volta inquinati, gli acquiferi tendono a rimanere in tale condizione"

MeteoWeb

L’inquinamento delle acque sotterranee riduce la possibilità di utilizzo delle stesse come acqua potabile, e influenza negativamente gli ecosistemi che dipendono da queste: è quanto evidenzia, alla vigilia della Giornata mondiale dell’acqua, il report delle Nazioni Unite sullo sviluppo delle risorse idriche 2022 dal titolo “Acque sotterranee, rendere visibile la risorsa invisibile“.

Il rapporto spiega inoltre che “l’inquinamento delle acque sotterranee è un processo praticamente irreversibile: una volta inquinati, gli acquiferi tendono a rimanere in tale condizione” e “sono numerose le fonti antropogeniche di inquinamento“.