Covid: Moderna chiede l’autorizzazione per la somministrazione della quarta dose negli USA

Richiesta autorizzazione di emergenza alla FDA per la somministrazione della quarta dose

MeteoWeb

Moderna ha presentato alla Food and Drug Administration (FDA) statunitense la richiesta per l’autorizzazione di emergenza alla somministrazione della quarta dose del suo vaccino contro il Covid-19.
La richiesta interessa l’intera popolazione adulta degli Stati Uniti, anziché i soli soggetti di età superiore a 65 anni, ed è quindi più ampia rispetto alla richiesta di Pfizer avanzata all’inizio di questa settimana.
Secondo una nota di Moderna, il via libera alla quarta dose consentirebbe ai Centri per la prevenzione e il controllo delle malattie (CDC) una maggiore “flessibilità” nella definizione delle misure per il contenimento della pandemia, e ai fornitori di servizi sanitari stabilire “l’uso appropriato” di una seconda dose di richiamo del vaccino mRNA, “anche per quelli a più alto rischio di COVID-19 a causa dell’età o di comorbidità“.

Moderna ha affermato che la sua richiesta di una dose aggiuntiva si basa in parte su “dati pubblicati di recente generati negli Stati Uniti e in Israele in seguito all’emergere di Omicron“.

Martedì scorso, Pfizer-BioNTech ha chiesto alle autorità di regolamentazione statunitensi di autorizzare una dose aggiuntiva di richiamo del loro vaccino per gli anziani, affermando che i dati provenienti da Israele suggeriscono che gli anziani ne trarrebbero beneficio.