Decine di palloni d’epoca ritrovati su una chiesa di Ascoli Piceno: un pezzo di storia e di calcio ‘in piazza’

Il calcetto in piazza, un momento di socializzazione che quasi non esiste più: ad Ascoli Piceno ritrovate decine di palloni "d'epoca" sul tetto di una chiesa

MeteoWeb

Bambini che giocano per strada, palloni che finiscono sui tetti delle abitazioni intorno, genitori che richiamano i ragazzi, vicini di casa che si lamentano, bonariamente, delle pallonate. Sembra una scena d’altri tempi, vuoi per via dei cambiamenti generazionali, vuoi per gli ultimi due anni di pandemia che hanno reso tutto più difficile, persino i momenti ludici tra adolescenti.

E’ così che quanto accaduto ad Ascoli Piceno è riuscito a fare notizia diventando virale. Sulla Facebook del gruppo “Sei di Ascoli Piceno se…“, è stata pubblicata una foto che raffigura il ritrovamento di decine di palloni da calcio, alcuni risalenti anche a decenni fa, sul tetto della Chiesa di San Tommaso.

Il ritrovamento è stato effettuato nel corso dei lavori propedeutici al restauro dell’edificio, dopo le lesioni causate dal terremoto del 2016. I palloni risalgano a varie epoche, alcune risalenti anche a decenni fa: tra di essi infatti vi è anche un ‘modello’ creato in occasione del Mondiale di Argentina del 1978.

Quei palloni sono la testimonianza di un calcio che si giocava nelle piazzette italiane, nei campetti delle parrocchie, dove bambini e ragazzi si incontravano per tirare calci sognando di diventare un campione: e molti ci sono davvero riusciti a coronare questo desiderio“, ha commentato l’assessore allo Sport del Comune di Ascoli, Nico Stallone. I palloni “non a caso sono tutti molto datati“, ha spiegato l’assessore. “Immagino il dispiacere di chi non ha potuto recuperarlo a suo tempo, anche perché non ce n’erano tanti a disposizione. Ma erano comunque bei tempi e tornare a giocare un po’ di più in strada chissà che non possa far bene alla socializzazione dei ragazzi e al calcio italiano“.