Elon Musk chiede all’Europa di accelerare sull’energia nucleare: “il rischio di radiazioni è molto più basso di quanto si pensi”

Secondo Musk, la nozione di rischio da radiazioni è sbagliata: ha lanciato una sfida ai suoi follower

MeteoWeb

In un tweet di ieri, il CEO di Tesla Elon Musk ha chiesto all’Europa di generare più energia nucleare per compensare i timori di una carenza di gas.
È “estremamente ovvio“, ha scritto Musk, che l’Europa dovrebbe riavviare le centrali nucleari e aumentare la produzione di quelle operative.
Il tweet ha provocato – come spesso accade – parecchie polemiche, incentrate soprattutto sul rischio di radiazioni.

Musk, tuttavia, ha risposto che la nozione di rischio da radiazioni è sbagliata e ha lanciato una sfida ai suoi follower.
Per coloro che (erroneamente) pensano che via sia rischio di radiazioni, scegliete quello che ritenete sia il luogo peggiore. Ci andrò e mangerò cibo locale in TV,” ha twittato, aggiungendo di averlo fatto nella prefettura giapponese di Fukushima mesi dopo l’incidente nucleare. “Il rischio di radiazioni è molto, molto più basso di quanto ritenga la maggior parte delle persone“.

La richiesta di Musk relativa all’energia nucleare in Europa arriva due giorni dopo aver spinto per un aumento della produzione di petrolio e gas degli Stati Uniti per contrastare qualsiasi calo delle forniture russe.
Mi dispiace dirlo, ma dobbiamo aumentare immediatamente la produzione di petrolio e gas,” ha detto l’imprenditore. “Tempi straordinari richiedono misure straordinarie“.