Guerra Ucraina: impianto chimico danneggiato a Sumy, allarme per fuoriuscita di ammoniaca

Un impianto chimico danneggiato dai bombardamenti russi sta perdendo ammoniaca, contaminando una zona di 2,5 km intorno alla struttura

MeteoWeb

Ennesima notte di bombardamenti russi sull’Ucraina, nel 26° giorno dall’invasione. Le bombe sono cadute su Kiev e nella regione nordorientale di Sumy.
Nella capitale ucraina i bombardamenti hanno colpito alcune case e un centro commerciale nel quartiere di Podil, dove è scoppiato un vasto incendio: il bilancio delle vittime è di almeno 6 morti.
Nella regione di Sumy, bersagliata da caccia russi, è stata segnalata una perdita di ammoniaca da un impianto chimico: le autorità hanno lanciato l’allarme per due centri abitati entro 2,5 km dal sito, raccomandando agli abitanti di prendere precauzioni.

Con alcuni post su Facebook e Telegram, il governatore di Sumy Dmytro Zhyvytsky ha avvertito che Novoselytsia è a rischio. Il personale di emergenza dell’impianto e il servizio di emergenza statale stanno cercando di intervenire per limitare la fuoriuscita di ammoniaca, ha scritto Zhyvytsky.