Il Meteo in Veneto: circolazione ciclonica in avvicinamento

Domani probabili nebbie sulle zone pianeggianti e in alcuni fondovalle nelle prime ore

MeteoWeb

A inizio periodo la circolazione è ancora anticiclonica e vede prevalere sulla nostra regione gli spazi di sereno, ma poi si avvicina dalle alte latitudini un’ampia circolazione ciclonica che porterà un significativo aumento della nuvolosità e alcune fasi di precipitazioni, con riduzione dell’escursione termica giornaliera“: sono le previsioni meteo per il Veneto, contenute nel consueto bollettino elaborato dagli esperti Arpav.

Oggi cielo sereno, od al più poco nuvoloso alla sera, quando sulla bassa pianura e in qualche fondovalle potranno ricomparire locali nebbie.

Domani nuvolosità in aumento, con spazi di sereno più presenti fino al mattino e maggior copertura dal pomeriggio; probabili nebbie sulle zone pianeggianti e in alcuni fondovalle nelle prime ore, in sollevamento a partire dall’alba.
Precipitazioni: Assenti fino al pomeriggio, poi probabilità in aumento fino a bassa (5-25%) su zone montane e occidentali, nulla o molto bassa (0-5%) altrove; si tratterà eventualmente di fenomeni molto deboli, con qualche fiocco di neve da quote dell’ordine dei 2000 m o poco più.
Temperature: Minime senza notevoli variazioni sulle zone montane e pedemontane, in aumento altrove; massime pressochè stazionarie a sud-est, in diminuzione altrove.
Venti: In quota, da deboli occidentali nelle prime ore a moderati sud-occidentali nel resto della giornata; nelle valli, deboli con direzione variabile; in pianura dai quadranti orientali, a tratti deboli e a tratti almeno localmente moderati.
Mare: Sottocosta generalmente quasi calmo, al largo da quasi calmo a poco mosso.

Mercoledì 30 cielo perlopiù coperto.
Precipitazioni: Probabilità nel complesso alta (75-100%) di fenomeni sparsi o a tratti anche piuttosto diffusi, ma in genere modesti salvo qualche possibile rovescio serale più che altro in pianura; limite delle nevicate sui 1400-1700 m.
Temperature: Minime in aumento, salvo locale stazionarietà in montagna; massime in diminuzione, specie sull’entroterra.
Venti: In quota, da moderati sud-occidentali a deboli settentrionali; altrove deboli con direzione variabile, a parte alcuni moderati rinforzi da nord-est in pianura più che altro fino al primo mattino.
Mare: In prevalenza poco mosso, ma in alcuni momenti anche quasi calmo sottocosta e mosso al largo.

Giovedì 31 cielo molto nuvoloso o coperto, salvo qualche temporanea parziale schiarita; precipitazioni spesso diffuse e anche a carattere di rovescio, ma in diradamento almeno parziale specie di sera; limite delle nevicate sui 1400-1700 m; le temperature minime non varieranno molto, anche se prevarranno lievi diminuzioni; temperature massime in lieve aumento sulle zone montane e occidentali, in lieve calo sulla pianura centro-orientale, pressoché stazionarie altrove.

Venerdì 1 cielo molto nuvoloso o coperto; precipitazioni da diffuse a sparse, anche a carattere di rovescio; il limite delle nevicate si abbasserà, indicativamente fino a 900-1200 m; temperature minime in contenuto calo; le temperature massime a sud aumenteranno un po’, sulle zone centro-settentrionali diminuiranno e altrove non varieranno molto.