Piemonte, ultraleggero scomparso: il maltempo rallenta le ricerche

Le condizioni meteo stanno rendendo difficoltose le ricerche del velivolo ultraleggero che nessuno sembra aver visto né sentito

MeteoWeb

Sono riprese dalle prime luci dell’alba nella zona di Ceresole Reale (Torino) le operazioni di ricerca del velivolo scomparso ieri. Le condizioni meteo presentano al momento nebbia molto fitta e nevischio per cui le ricognizioni aeree sono sospese e anche le perlustrazioni da terra. Presso il Centro Operativo Comunale aperto dalla Protezione Civile si sta svolgendo un lavoro di strategia volto a individuare possibili rotte seguite dall’aereo per stabilire delle zone prioritarie di ricerca sul terreno. Si tratterebbe di un aeroplano monomotore decollato dall’aeroporto di Levaldigi (Cuneo) e diretto nella zona di Ginevra. Le ultime coordinate trasmesse dal velivolo, a bordo del quale sembra viaggiasse solo il pilota, sono riferite alla zona delle Cascate del Dres, a monte di Ceresole Reale, pochi minuti dopo le 11 di ieri. I guardiani della diga del Lago Serrù, interpellati dai soccorritori, non hanno visto né udito tracce del velivolo, le cui ricerche sono state rese difficoltose dalle condizioni meteo già ieri, quando si sono concluse senza esito.