Previsioni Meteo: freddo continentale sull’Italia, oggi neve fino a bassa quota o persino in pianura

Previsioni Meteo: instabilità invernale con neve fino a bassa quota o persino in pianura. Attesi anche 20 cm. Ecco i dettagli con le aree più interessate

MeteoWeb

Come da previsioni meteo una irruzione di aria fredda continentale, proveniente direttamente dalla Russia, è in azione su diverse regioni italiane. Si tratta di una irruzione senz’altro più corposa rispetto a quelle precedenti, per l’estrazione della massa d’aria e anche per la struttura barica, che orienta in maniera diretta il flusso freddo continentale verso il Centro Sud Italia. L’impulso o goccia fredda, è connotato in alta quota, intorno ai 5500 m, da geo-potenziali piuttosto bassi, sui 536 gpdam e con una temperatura fino a -34°; le termiche sono piuttosto fredde anche a 1500 m circa, con l’isoterma -6°C che a quella quota sta già penetrando fino a tutta la Campania, Nord Lucania, Centro Nord Puglia e isoterma di -8° sul medio Adriatico; -4/-5°C  diffusi sul resto dell’Italia, fino a -2° su tutta la Calabria e Nord Sicilia.

Insomma, una irruzione di tutto rispetto con temperature anche di ghiaccio sui settori collinari centrali, ossia con valori intorno allo 0° anche di giorno. Naturalmente l’impulso continentale sta arrecando anche instabilità, tuttavia in buona parte si tratta di instabilità abbastanza debole e irregolare, per mancanza di una corrispondenza di circolazione depressionaria al suolo. Le precipitazioni associate al sistema sono in prevalenza a carattere nevoso fino a bassa quota o persino su aree pianeggianti, sul Centro Sud Appennino e sul medio-basso Adriatico, parte del Sud peninsulare, dalle Marche, Abruzzo, fino alla Lucania, Centro Nord Puglia; fiocchi a quote un po’ più alte tra Calabria e Sicilia. Possibili fiocchi localmente anche sulle coste adriatiche. Benché in un contesto instabile non particolarmente acceso, ci saranno, tuttavia, alcune aree dove le precipitazioni potranno essere decisamente più consistenti. In riferimento, in questa sede, a quelle essenzialmente nevose, esse sono state individuate nella mappa interna e circoscritte in nero in particolare sulla Puglia centro-meridionale, sulla Sila, sul Nord della Sicilia e sull’Abruzzo. Su queste aree, le precipitazioni nevose potranno essere anche abbondanti fino a bassa quota su Abruzzo e  Puglia,  qui localmente fiocchi anche sulle coste, a quote collinari o medio-alte collinari tra la Sila e i rilievi siciliani settentrionali. Sono stimati accumuli fino a 10/15 o anche 20 cm su questi settori. Ribadiamo che questa instabilità invernale non interesserà le regioni del medio-alto Tirreno e settentrionali in genere perché non esposte al tipo di circolazione in atto. Il freddo, però, si farà sentire su tutta l’Italia con venti, per di più, sostenuti su tutto il Centro Sud, soprattutto sui bacini.