Allerta Meteo: weekend di forte maltempo all’estremo Sud, nubifragi e abbondanti nevicate

Previsioni Meteo, focus su isole maggiori e Calabria: altre 24 ore di nubi e piogge su questi settori con altri accumuli, entro la giornata di domani, fino a 50/70 mm. I dettagli con le aree più colpite

MeteoWeb

Abbiamo già evidenziata nelle ultime nostre previsioni meteo un accanimento del maltempo soprattutto su alcuni settori insulari. La particolare disposizione di una bassa pressione nordafricana con perno quest’oggi sul territorio libico, spinge correnti umide molto perturbate dal Golfo Libico, attraverso lo Jonio orientale verso l’Est della Sicilia e poi verso la Sardegna, soprattutto orientale e centro-settentrionale. Già, su questi settori, dalla sera-notte trascorse stanno cadendo pioggia importanti, con accumuli localmente, sino a ora, spesso sui 40/50/60 o anche verso i 70 mm sul Catanese. Continueranno a essere queste le aree, anche la Calabria meridionale o centro-meridionale, specie versanti ionici, più esposte al flusso perturbato meridionale e quelle dove i fronti si accaniranno maggiormente, apportando piogge su molti settori continue, insistenti e per diverse fasi anche forti.

Le precipitazioni più intense sono presenti proprio in queste ore tra Catanese, Messinese, poi diffusamente sulla Sardegna centro-settentrionale e continueranno su queste medesime aree anche per gran parte del giorno anzi, intensificandosi sull’Ogliastra, sul Nordest Cagliaritano e sul Nuorese. Le precipitazioni saranno di buona consistenza per gran parte della giornata odierna, ma ancora presenti nella notte prossima e nella mattinata di domani, domenica 20, sebbene via via un po’ più deboli e irregolari verso domani. Su queste aree sono attesi altri accumuli importanti, spesso sui 20/30/40 mm, ma localmente ancora fino a 50/70 mm, soprattutto sul Catanese e anche sull’Ogliastra interna. Si stimano accumuli di pioggia complessivi, tra quelli già caduti ieri e nella notte trascorsa e gli altri attesi nelle prossime 24 ore, fino a 120/140 mm su alcuni settori, soprattutto del Catanese, area etnea, ma verso i 100 e passa millimetri anche su alcune aree della Sardegna orientale, tra l’Ogliastra e il Nuorese. Insomma, un peggioramento significativo che potrà comportare naturalmente anche qualche dissesto o smottamento sui settori più esposti. Piogge di un certo rilievo continueranno a riguardare, come già anticipato, anche la Calabria, soprattutto ionica e centro-meridionale, anche qui con altri accumuli fino a 40/50 mm in prossimità delle aree appenniniche dell’Aspromonte. Piogge sparse sul resto del Sud e delle isole maggiori, ma decisamente più deboli, irregolari e in forma più localizzata. Da evidenziare le nevicate abbondanti sull’Etna, con accumuli fino oltre 50/70 cm dai 1.800/2.000 m, anche 1 metro dai 2000 m, ma neve e diversi cm di accumulo anche fino a 1.300/1400 m dal pomeriggi e, entro la metà mattinata di domani, fiocchi verso il 1000 m. Nevicate in Aspromonte e Sila, anche qui con accumuli di alcuni centimetri dai 1500 m nelle prossime ore.