Meteo: drammatica siccità al Nord da 7 mesi, piogge abbondanti in Sicilia e Sardegna | MAPPA

Quasi tutta Italia ha registrato piogge sotto la media in autunno e inverno: la situazione più drammatica è al Nord

MeteoWeb

I mesi che vanno da settembre 2021 a marzo 2022 sono stati avari di pioggia su quasi tutta Italia, con anomalie negative che arrivano persino a 500mm in alcune zone. La mappa in alto mostra le anomalie di pioggia nel periodo considerato, che copre autunno e inverno. Le zone in rosso indicano che l’anomalia è negativa (meno piogge della media) mentre quelle in azzurro indicano anomalie positive (più pioggia della media).

Possiamo osservare che su tutto il Centro-Nord, ad eccezione di alcune zone alpine di confine, prevalgono anomalie negative. L’anomalia più alta interessa il Nord-Est, dal Veneto al Friuli Venezia Giulia, e un’area tra la Liguria orientale, l’Emilia Romagna occidentale e l’Alta Toscana: in queste zone, mancano all’appello 400-500mm di pioggia.

Anomalie negative anche al Sud, anche se meno forti rispetto al Centro-Nord e con qualche area lungo la costa tirrenica e adriatica e nella Calabria settentrionale con anomalie positive. Da rilevare, tuttavia, la forte anomalia negativa sulla Calabria tirrenica nel Reggino, nell’area dello Stretto di Messina e nel Gargano.

Discorso a parte per le due isole maggiori. La Sardegna si ritrova divisa a metà tra condizioni di poco sotto la media nella parte settentrionale dell’isola e condizioni sopra media in quella meridionale, con anomalie positive di 100-200mm, fino a 300mm localmente. La Sicilia è la regione che registra le anomalie positive più alte, fatta eccezione per la punta nordorientale dell’isola, che registra anomalie negative. Nel resto dell’isola si registrano piogge oltre la media, con le anomalie maggiori nella metà meridionale dell’isola. Su queste anomalie influisce senza dubbio l’uragano mediterraneo Apollo che si è abbattuto con ferocia su queste aree a fine ottobre, scaricando ingenti quantità di pioggia. Ad inizio novembre, è arrivato poi il Ciclone Mediterraneo Blas, che ha portato ancora intenso maltempo sull’isola.