Spazio: scoperto un “orto extragalattico”, numero record di galassie al di fuori della Via Lattea

Alle galassie appena scoperte è stato assegnato il nome di ortaggi e frutti, principalmente in base ai colori e alle forme che le caratterizzano

MeteoWeb

Un team di astronomi ha scoperto un numero record di piccole galassie compatte al di fuori della Via Lattea, dove la formazione stellare sta avvenendo rapidamente.
Gli studiosi, sotto l’egida del National Astronomical Observatories dell’Accademia delle Scienze Cinese, avvalendosi del Large Sky Area Multi-Object Fiber Spectroscopic Telescope, hanno scoperto 1.417 nuove galassie compatte, quasi il doppio del numero precedentemente conosciuto, pubblicando i dettagli dell’indagine su The Astrophysical Journal.
Ad oggi, si tratta del più grande campione di nuove galassie compatte mai scoperto in una sola volta,” ha spiegato il ricercatore principale Luo Ali, evidenziando che il precedente record di osservazione era di soli 800 rilevamenti.

Alle galassie appena scoperte è stato assegnato il nome di ortaggi e frutti, principalmente in base ai colori e alle forme che le caratterizzano: Luo ha spiegato che la scoperta comprende 739 galassie Green Pea, 270 galassie Blueberry e 388 galassie Purple Grape.

Le galassie Blueberry sono più vicine alla Terra e più compatte delle galassie Green Pea, mentre le Purple Grape si trovano tra le altre due o più distanti delle Green Pea.
A una distanza compresa tra gli 1,5 miliardi e i 5 miliardi di anni luce, le galassie Green Pea sono meno di un decimo delle dimensioni e meno di un centesimo della massa della Via Lattea, ma hanno un tasso di formazione stellare molto alto, pari a circa 10 volte quello della nostra galassia. “Un tasso di formazione stellare così impressionante era comune nell’universo primordiale, ma è raro al giorno d’oggi,” ha sottolineato Liu Siqi, membro del team di ricerca, secondo cui la ricerca sulle galassie Green Pea fornirà una nuova prospettiva per comprenderne la formazione e l’evoluzione nell’universo primordiale.

Alcuni media cinesi hanno dato alla scoperta il soprannome di “orto extragalattico” ma secondo gli studiosi queste galassie dai colori brillanti sono piccole e deboli, e quindi l’osservazione è molto difficile e limitata.