Covid: in Austria via la mascherina FFP2 nei negozi, revocata la “regola 3G”

Da domani la mascherina FFP2 non sarà più obbligatoria nei negozi al dettaglio

MeteoWeb

Nuovo allentamento delle restrizioni in Austria: da domani la mascherina FFP2 non sarà più obbligatoria nei negozi al dettaglio (ad esempio quelli di abbigliamento) ed in occasione di eventi, rimanendo tale solo nei supermercati, sui mezzi pubblici e nelle attività considerate essenziali (farmacie, parafarmacie, studi medici, banche, ospedali e case di riposo). Le nuove disposizioni resteranno in vigore fino all’8 luglio. L’obbligo generale di indossare la mascherina nei luoghi chiusi sarà revocato ma resta comunque valida la raccomandazione di indossare la protezione.

Sarà revocata la “regola 3G” (vaccinato, guarito nei sei mesi o con tampone) nella gastronomia e nei grandi eventi. A Vienna da sabato  verrà meno la “regola 2G” (vaccinato o guarito) nella gastronomia e nello sport ma per le visite negli ospedali e nelle case di cura sarà necessario un tampone molecolare non precedente alle 48 ore. Infine, la validità del Green Pass sarà estesa a 365 giorni (prima erano 270) ma solo con la dose booster.