Gas: Arera approva ulteriori misure d’urgenza per incentivare gli stoccaggi

Arera ha "approvato ulteriori strumenti per promuovere il raggiungimento dell'obiettivo di riempimento di almeno il 90% delle scorte nazionali" di gas

MeteoWeb

Dopo aver gia’ attuato misure d’urgenza per incentivare il riempimento degli stoccaggi in vista dei consumi del prossimo inverno in attuazione del decreto-legge n.17/2022, Arera ha “approvato ulteriori strumenti per promuovere il raggiungimento dell’obiettivo di riempimento di almeno il 90% delle scorte nazionali” di gas. Lo rende noto l’Authority, spiegando che a seguito dell’immediata consultazione che ha coinvolto gli operatori, conclusasi lo scorso 21 aprile, ha approvato anche il previsto cosiddetto “contratto a 2 vie”, uno strumento che “consentira’ maggiori coperture per gli operatori sul rischio di forti oscillazioni dei prezzi, legati alla crisi russo-ucraina, tra i valori attuali e quelli del periodo invernale di consumo, contribuendo quindi all’obiettivo di ottenere maggiori disponibilita’ di gas nel prossimo inverno”.

La consultazione, tra quelle proposte, ha fatto emergere la tipologia di contratto ritenuta piu’ adatta al raggiungimento degli obiettivi di riempimento, tenendo in considerazione i possibili rilevanti oneri che potrebbero derivare per il sistema. E’ emersa la richiesta di mantenere in alternativa al ‘contratto a 2 vie’ anche il cosiddetto ‘premio di giacenza’ gia’ approvato dall’Arera, e di avere come principale riferimento per calcolare i prezzi il mercato italiano PSV Day Ahead. La controparte che dovra’ predisporre il contratto tipo sara’ il responsabile del bilanciamento.

L’Autorita’ ha approvato anche ulteriori misure per favorire l’uso della capacita’ di rigassificazione disponibile presso i terminali nazionali, alla luce dell’attuale contesto di mercato caratterizzato da tensioni e volatilita’ dei prezzi (delibera 190/2022/R/gas).