Incendi Piemonte: in fiamme i boschi della Valchiusella, torna a bruciare l’alta Valle Cervo

Gli incendi avanzano rapidamente a causa del forte vento

MeteoWeb

Divampano gli incendi nei boschi della Valchiusella, nel Torinese. Vigili del fuoco e volontari antincendi boschivi sono a lavoro per bloccare le fiamme su due fronti nel territorio di Rueglio, uno nei pressi del torrente Chiusella e l’altro sulla cima Bossola.

L’incendio avanza rapidamente a causa del forte vento ma i vigili del fuoco sono riusciti ad evitare che le fiamme raggiungessero centri abitati e baite. I roghi potrebbero essere di natura dolosa. Il Comune di Rueglio ha disposto l’apertura del Centro Operativo Comunale (Coc) “al fine di assicurare il supporto necessario a tutte le squadre di soccorso impegnate sul campo“.

Il rogo in Valchiusella si è esteso anche al territorio di Issiglio. Oltre alle squadre a terra, sono in azione un Canadair e un elicottero Erickson della flotta nazionale dei Vigili del Fuoco che continuano a effettuare sganci d’acqua. Utilizzati anche droni per monitorare le zone più impervie e mappare lo scenario.

In provincia di Biella torna a bruciare l’alta Valle Cervo. Nella notte il fuoco ha ripreso vigore, favorito dal vento, colpendo nuovamente l’area tra i boschi di Riabella e la galleria di Rosazza, già colpita ieri. Sul posto le squadre AIB: la zona è’ particolarmente impervia e scoscesa. E’ atteso l’arrivo dell’elicottero dei Vigili del Fuoco per domare le fiamme. Grande preoccupazione tra i residenti.

Continuano a bruciare anche i boschi tra Val Bronda e Valle Varaita, in un’area impervia del Cuneese, a circa 800 metri di altitudine. Il vento nella giornata di ieri ha ostacolato le operazioni di spegnimento dei Vigili del Fuoco, con le fiamme che si sono estese sui due versanti delle montagne tra Brondello e Isasca. Decine di Vigili del Fuoco e volontari AIB sono impegnati dal pomeriggio di ieri. Questa mattina è stato richiesto l’intervento di un Canadair dei Vigili del Fuoco per fermare l’incendio.