Incidenti in Montagna: morto climber precipitato in Trentino

Le condizioni del giovane erano apparse subito molto gravi

MeteoWeb

Morto il giovane climber che venerdì scorso è precipitato nel vuoto mentre stava scalando lungo la “via Perla Bianca” sulla Parete Placche Zebrate a Pietramurata, in Trentino. Il 18enne stava scendendo in modalità di corda doppia assieme al compagno di cordata quando, per causa in corso di accertamento, è precipitato per circa 100 metri. Le condizioni del giovane erano apparse subito molto gravi: è stato recuperato incosciente e con politraumi. Una volta intubato e stabilizzate le sue condizioni era stato trasferito a bordo dell’elicottero all’ospedale Santa Chiara di Trento, dove è deceduto.