Malore dopo la palestra, morta a 26 anni la figlia del sindaco di Castelbelforte

"Si è sempre controllata e non ha mai avuto disturbi": non si dà pace il padre di Giulia Gazzani, morta per un malore le cui cause sono ancora sconosciute

MeteoWeb

E’ morta a 26 anni, per via di un malore improvviso le cui cause sono ancora da appurare, la figlia di Massimiliano Gazzani, sindaco di Castelbelforte, comune del mantovano, e vice presidente della Provincia. Giulia Gazzani non aveva patologie pregresse o particolari problemi di salute. Sabato sera, poco dopo le 19, il fratello l’ha trovata senza vita nel bagno di casa. Era appena tornata dalla palestra dove – secondo le prime ricostruzioni – aveva accusato i primi sintomi del malore che l’ha uccisa. Sul suo corpo è stata disposta l’autopsia “È una cosa troppo grossa. Non riesco a capacitarmi, non so darmi pace“, ha riferito alla Gazzetta di Mantova il padre, aggiungendo: “Si è sempre controllata e non ha mai avuto disturbi. Ringrazio tutti dei messaggi: devo essere forte per la mia famiglia“. Centinaia i messaggi di cordoglio ricevuti dalla famiglia, da amici e conoscenti ma anche dal mondo politico.